Serie A, Milan: Adesso il Diavolo fa paura, sei davvero tu l’anti Inter?

A poche ore dalla fine della prima giornata di ritorno, sono in tanti oggi a parlare di campionato riaperto. Eravamo già tutti rassegnati a dover assistere seduti in poltrona ad un finale di stagione già scritto, cronaca di una vittoria annunciata senza più sussulti né emozioni, con l’Inter di Mou ben salda al comando e con la sola lotta per un posto in Champions League a farci trattenere il respiro.

Forse invece ci aspettano altri 5 mesi di divertimento ma sarà solo il derby della Madonnina in programma domenica sera a dirci qualcosa di più.

Intanto i tifosi rossoneri possono tirare un sospiro di sollievo: Alessandro Nesta, ritrovato baluardo della difesa, sarà regolarmente in campo nel match che vale una stagione. Il difensore era stato sostituito ieri nel corso dell’impegno casalingo contro il Siena e alcune indiscrezioni parlavano di un problema all’adduttore, per lui invece solo un piccolo fastidio alla schiena che ha convinto il tecnico Leonardo a sostituirlo in via precauzionale.

Il tecnico rossonero, reduce dalla maiuscola prestazione della sua squadra, non si sottrae al fuoco di fila di domande sul derby : «Il derby arriva in un momento molto bello per il campionato – risponde – che dà un colore in più alla partita. Il fatto di essere più vicini crea più attenzione. Sarà bello poterlo vivere».

Lo scorso 29 agosto,  nella notte ancora estiva di San Siro,  la sontuosa Inter di Mou affondava e umiliava il suo Milan confuso e senza idee  per 4–0 ma ora il Diavolo ci crede.

10 gare vinte nelle ultime dodici partite, 12 goal nelle ultime 3, 6 punti di distacco dalla vetta che potrebbero essere anche meno se si pensa che c’è  una partita da recuperare il 24 febbraio contro la Fiorentina  e allora avanti con i calcoli matematici ed ecco che  l’impresa che sembrava impossibile ora non lo sembra più cosi tanto.

Francesca Ceci