Un lunedì più strano di tutti gli altri.

Il lunedì, è cosa risaputa, è una giornata “strana” e faticosa un pò per tutti. La fine di un week-end di riposo e l’inizio di un’altra lunga settimana di lavoro e di impegni vari. Tornare al lavoro non è mai facile per chi lo fa tutta la settimana e si riposa solo nei week-end.Sembra, però, che oggi sia un lunedì più triste di tutti gli altri. Gli esperti lo chiamano “blue Monday”, il lunedì triste, dove pare che i sentimenti di insoddisfazione e la depressione si facciano più pesanti e sentire più del solito. Il giorno viene calcolato in base ad un’equazione che tiene in considerazione diversi parametri quali le condizioni metereologiche come il freddo di questo periodo, i debiti o meglio i soldi in più spesi durante il periodo natalizio, il tempo trascorso dal Natale, un coefficiente emozionale, la voglia di reagire e la prossima entrata di denaro. Il lunedì nero cade ogni anno nel mese di gennaio, l’anno scorso era il 19. Il calcolo è stato fatto al “Centre for Lifelong Learning” dal professore Cliff Arnal che con il centro studia e verifica  la qualità della vita di ognuno. In Inghilterra durante questa giornata pare si verifichino i dati più alti di assenteismo da lavoro e scuola. Quindi, se oggi non ve la sentite proprio di affrontare la giornata, se fate fatica ad alzarvi dal letto  sappiate che non siete soli e che c’è anche una giustificazione. Con la speranza che questo lunedì passi più in fretta del solito sappiate, però, che con lo stesso calcolo il professore Arnall ha stabilito il giorno più felice dell’anno che arriva nel mese di giugno. Bisogna solo pazientare un pò…