Calcio, Juventus: Ritiro anticipato

ULTIMO AGGIORNAMENTO 19:12

Sabato sera ci sarà il big match tra la Juventus di Ciro Ferrara e la Roma di Claudio Ranieri. Il nuovo contro il vecchio. Il tecnico bianconero attuale, che ha ricevuto l’ennesima conferma dalla dirigenza dopo la riunione di ieri a Vinovo durata ben quattro ore, e l’ex tecnico bianconero bistrattato l’anno scorso e che ora viaggia al terzo posto verso l’Europa che conta con la sua nuova squadra. Quell’Europa che la Signora deve invece rincorrere dopo essrere stata superata sia dai giallorossi che dal Napoli, conseguenza dell’ultimo k.o. esterno a Verona. Per Ferrara l’eliminazione del Mali dalla coppa d’Africa porta una ventata di freschezza a Torino. Giovedì Sissoko tornerà dopo le fatiche sudafricane e si metterà subito a disposizione del tecnico, pronto a scendere in campo dal primo minuto contro la Roma, anche perché Felipe Melo è squalificato e l’emergenza a centrocampo continua con Camoranesi e Poulsen sempre fermi in infermeria. Ma l’emrgenza non finisce qui. Grygera e Cannavaro cercheranno di scendere in campo nonostante l’operazione al setto nasale e nonostante una maschera protettiva che ne limiterà i movimenti. In caso contrario Legrottaglie e Zebina scalpitano e sono pronti a sostiturli. In attacco rientrerà almeno Amauri che affiancherà Del Piero in attacco, visto che Iaquinta, Trezeguet e Giovico sono ancora k.o. Ferrara giocherà con il consueto rombo, con Diego alle loro spalle, supportato da un centrocampo a 3 e completato da una difesa a 4.
Intanto domani i bianconeri scenderanno in campo per ben due volte nel centro sportivo di Vinovo: una volta al mattino e una al pomeriggio. Dall’inizio della stagione non era mai successo che il tecnico facesse svolgere due allenamenti ai suoi giocatori nello stesso giorno e, per di più, lo faranno a porte chiuse. Psarà così per tutta la settimana. C’è bisogno di massima concentrazione. Nessun “agente esterno” che arrechi disturbo. Bisogna concentrarsi e, soprtattutto, fare gruppo per tentare di uscire da questa situazione a dir poco critica. E ne è dimostrazione anche il ritiro anticipato a giovedì. Tutti in albergo senza distrazioni per preapararsi al meglio per la sfida contro la Roma. Una sfida, tanto per cambiare, ancora una volta decisiva  per le sorti bianconere.

Andrea Bonino

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!