Il Ministro Zaia commissaria il Consorzio di tutela della mozzarella di Bufala

Luca Zaia, ministro delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali dichiara a Radio Montecarlo di aver commissariato il Consorzio di tutela della mozzarella di Bufala, avendo provveduto a firmare apposito Decreto con cui ha nominato quattro uomini di fiducia, al fine di controllare gravi casi di contraffazione alimentare.
Ad oggi, sostiene il Ministro, “la mia politica di tolleranza zero ha portato alla scoperta di molti casi di contraffazione di prodotti alimentari. A novembre i numerosi controlli nella Grande Distribuzione hanno rivelato che nel 25 per cento dei campioni analizzati, le mozzarelle non erano vere Mozzarelle di Bufala poiché contenevano almeno il 30 per cento di latte di vacca”.
La decisione del commissariamento è stata adottata in conseguenza del fatto che Luigi Chianese, 46 anni, imprenditore lattiero-caseario, nonché Presidente del succitato Consorzio, anziché consolidare ancora di più la qualità e l’eccellenza della mozzarella nelle aree Dop (Caserta, Salerno, Napoli, Benevento e province di Roma, Latina, Frosinone e Foggia), come si era affrettato a dichiarare all’atto della sua nomina, è stato invece sorpreso ad annacquare il latte nel corso di alcuni controlli.

Viva soddisfazione esprime anche l’assessore campano all’agricoltura, Gianfranco Nappi, ritenendo la Regione Campania parte lesa nella vicenda, che finisce per danneggiare, a causa di episodi isolati, un’intera filiera altamente strategica per la Campania e si dice disposto a rafforzare i controlli a livello locale.

Luigi Dell’Oso