Madonna a 51 anni vuole un figlio dal compagno Jesus

Diventare madre naturalmente a 51 anni? Una cosa fantascientifica per qualcuno, ma se ti chiami Madonna e hai un compagno di nome Jesus Luz di 23 anni, le cose potrebbero cambiare.

Forse è la smania di ottenere sempre tutto quello che si desidera, quando si è così famosi, in barba alle leggi della Natura che raggiunti gli anni della “maturità” anagrafica vorrebbero vedere la donna proiettata verso una dimensione e una vita più “pacata”. Forse è un delirio di onnipotenza. Non sappiamo come giudicare la notizia del desiderio della quinta maternità (la terza naturale, visto che sono due i bimbi africani recentemente adottati dalla cantante americana) di una delle popstar simbolo del nostro secolo.

Camaleontica, cultrice del corpo e del look, anticipatrice dei tempi, desiderosa dell’immortalità. Quella artistica sicuramente la raggiungerà un giorno, ma quella fisica, al momento anche per lei è off limits.

Fisicamente è indiscutibilmente in forma, e per questo diventare nuovamente madre per lei, anche se a 51 anni, potrebbe essere una strada ancora realistica e percorribile.

Avere oggi un bambino nato biologicamente dal suo compagno, per Madonna sarebbe la cosa più bella del mondo. Sul tema della maternità dice: “è il traguardo più grande e l’esperienza più appagnate della mia vita. Tutti i soldi del mondo non le darebbero la felicità che le dona la famiglia”.

Ma cosa ne pensa il giovanissimo compagno di Madonna, Jesus Luz? A sentire le sue parole, non vedrebbe l’ora di vivere l’esperienza di padre con la sua celebre compagna. I maligni potrebbero replicare che questo fatto gli consentirebbe di guadagnarsi una cospicua assicurazione sulla vita futura, intestata a lettere d’oro suo nome. Ma non vogliamo pensare sempre male e preferiamo invece credere che sia l’amore a spingere le intenzioni del modello brasiliano.

Certo, la definizione affibbiata a Jesus dalla Stampa internazionale non appena è nata la sua liason con la regina del Pop, cioè Toyboy, letteralmente ragazzo giocattolo, non aiuta a dare credito alle buone intenzioni dichiarate da entrambi, ma se la coppia resiste un motivo ci sarà.

Paola Ganci