Megan Fox, “Trasformers 3” ridimensionato in quanto a effetti speciali

La saga che ha consacrato Megan Fox nell’olimpo di Hollywood, Trasformers, ha incassato con i suoi due film circa 1 miliardo e mezzo di dollari. A pochi giorni dall’inizio delle riprese, il regista Michael Bay ha fornito interessanti news circa il terzo capitolo della serie che vedrà la luce nell’estate del 2011.

Il regista è noto nel mondo del grande schermo come un grande utilizzatore di effetti speciali, computer grafica ed esplosioni all’ultimo brivido. Ma per la trilogia di Trasformers, i milioni di fan si diranno certamente delusi dalla scelta di ridurre effetti speciali ed esplosioni. Bay ha reso noto che nel terzo capitolo saranno preferiti i paesaggi naturali a quelli artificiali e si approfondiranno di più le singole personalità dei protagonisti. Questa è la prima volta che il regista abbassa la caratura dei suoi film in quanto a “suspense” per una maggiore visione introspettiva degli attori. Le critiche della pochezza dei suoi personaggi erano piovute a frotte dopo le prime due pellicole e adesso è arrivata la risposta, che però, rischia di deludere i fan più accaniti dell’azione.

Nonostante tutto, Megan Fox e Shia LeBeouf sono confermatissimi nei ruoli cardine. E la bella Megan sta già girando un altro film che vedrà luce leggermente prima di Trasformers: si tratta di Passion Play, thriller romantico. Nel cast di tutto rispetto, la Fox verrà affiancata da un Mickey Rourke nuovamente in ascesa e dal cattivo di turno interpretato da Bill Murray. Quest ultimo torna a lavorare con il regista Mitch Glazer dopo lo straordinario successo di Ghostbusters (1988). Murray avrà la parte di gangster che renderà la vita dura ad un musicista jazz (Rourke) che troverà solo in una ragazza conosciuta per caso (Megan Fox) la sua salvezza.

Giuseppe Greco