Arisa: look diverso per Sanremo, ma resta la ragazza semplice di sempre

Aveva colpito per la sua semplicità, il suo talento vocale, la sua purezza d’animo, la ritrosia, gli occhioni spalancati e quasi increduli di fronte al caos generato dal mondo esterno, dopo la sua vittoria come ‘nuova proposta’ alla scorsa edizione di Sanremo.

Oggi Arisa, dopo un anno vissuto da star, tra autografi e abbracci della gente per strada e il tormentone onnipresente della sua canzone “Sincerità”, cambia look, come si addice a chi di immagine vive e deve tenere alto l’interesse dei suoi fans.

Lasciata da parte la pettinatura liscia con frangetta e occhialoni nascondi viso e occhi, arriva un look sempre eclettico e ricercato, ma forse più naturale e meno da “educanda”. Capelli ricci e leggermente cresciuti, immancabili occhiali oversize, anche se di forma leggermente diversa dai precedenti, e nero come colore dominante dei vestiti, pur con un tocco di colore a tinte forti per le scarpe e per le calze.

Diva e Donna svela in anteprima il la nuova Arisa e anticipa anche il titolo e il  contenuto della sua nuova canzone per Sanremo.

“Malamorenò”, è il pezzo presentato alla commisione del Festival. Questa volta la cantante diventa cantautrice, infatti ha partecipato anche alla stesura del testo e alla composizione della melodia musicale e, raccontando il tema centrale della canzone, si dice contenta del risultato ottenuto: “E’ la storia di una donna che vive nel futuro. Lei e suo marito sono gli unici a essere rimasti sulla Terra devastata dopo che tutti gli altri sono emigrati sulla Luna e, nonostante le difficoltà, riescono a sopravvivere grazie al loro amore. Voglio esprimere la forza dell’amore universale: quello per gli altri, ma anche per tutto ciò che si ha intorno, senza dare nulla per scontato”. 

Una svolta quasi ecologista-ambientalista la sua, senza tralasciare il messaggio dell’Amore come valore assoluto e ancora di salvataggio per tutte le situazioni difficili.

Arisa è una proposta di qualità nel nostro panorama musicale ed è anche umile e con i piedi per terra. Svelando di aver recentemente rinunciato a girare un film che le hanno proposto in veste di protagonista, conferma infatti di aver mantenuto la sua natura genuina di artista che vuole affermare il proprio talento, senza necessariamente cavalcare l’onda della popolarità per guadagnare facilmente su progetti ancora lontani dalle proprie capacità professionali. Una dote rara oggi, in un mondo dello spettacolo dove tutti si improvvisano qualsiasi cosa pur di apparire.

Aspettiamo curiosi di vedere la nuova, solita Arisa, deliziarci sul palco di Sanremo.

Paola Ganci