Calcio, Juventus: Aquilani a giugno

L’avventura di Rafa Benitez sulla panchina del Liverpool è ormai giunta al termine. La formazione londinese sta attraversando una pesante crisi di gioco e di risultati e la dirigenza dei reds ha già preso contatti con Guus Hiddink che, dopo il fallimento della trattativa con la Juventus per sostituire in corsa Ciro Ferrara, ora pare vicino a quella di uno dei club più titolati d’Inghilterra. Ad affondare insieme alla barca anche Roberto Aquilani giunto, suo malgrado, in uno dei momenti peggiori per la squadra 5 volte campione d’Europa e utilizzato con una certa continuità soltanto nelle ultime settimane, complice anche un lungo infortunio. L’ex centrocampista della Roma, nel caso in cui il condottiero iberico che l’ha voluto a tutti i costi a Londra non venga confermato per la prossima stagione, abbandonerebbe volentieri la nave per tornare in Italia, il suo vero amore. La società di corso Galileo Ferraris, ovviamente, sta seguendo la vicenda a fari spenti, pronta ad intervenire e riportare l’ex gioiello giallorosso nel nostro Paese. L’affare si farebbe soltanto a giugno, visto che per gennaio, con l’arrivo di Candreva, i bianconeri sono già a posto così e, soprattutto, perchè Aquilani ai reds ha ritrovato la sua dimensione. Un colpo da Juventus, visto che Aquilani è stato a lungo seguito dalla società bianconera prima di volare in Inghilterra e ha già dimostrato tutto il suo valore in uno dei campionati più difficili del Mondo. Semmai restano da valutare le sue condizioni fisiche, visto che ha spesso patito infortuni muscolari che ne hanno minato le sue stagioni romane. Oltretutto il tecnico iberico, che molto probabilmente verrà esautorato a fine stagione, è nella lista dei possibili sostituti di Ciro Ferrara alla Juventus. Se così fosse l’affare sarebbe una cosa da niente: basterebbe seguire il tecnico nel capoluogo piemontese e i bianconeri avrebbero risolto la questione “qualità” al centro del campo. Ma probabilmente non quella degli infortuni. 

 Andrea Bonino