Camorra: 86 arresti ai piedi del Vesuvio

Una maxi operazione coordinata dalla Guardia di finanza di Napoli e dai carabineiri del Ros ha portato all’arresto di 86 persone riconducibili al clan camorristico Gallo-Limelli-Vangone. Al centro dell indagini, condotte dai pm della Direzione distrettuale antimafia, il traffico di droga e le attività estorsive della cellula criminale.

Nel corso delle operazioni, sono stati sequestrati beni (mobili e immobili) per un valore complessivo che supera i 65 milioni di euro. Le Fiamme Gialle partenopee hanno, inoltre, sequestrato 737 kg di cocaina, 27 di hashish e 62 di marijuana. Gli investigatori sono stati in grado di ricostruire tutti i canali utilizzati dall’organizzazione per riciclare gli ingenti proventi dei traffici illeciti e di accertare la corruzione di due impiegati del Tribunale di Torre Annunziata e di un noto psichiatra. I tre si adoperavano in ogni modo per favorire la posizione processuale del capoclan e agevolarne così le manovre criminali.

Maria Saporito