Da Pitti Bimbo a Firenze arriva un “Help to Haiti”

Come ogni anno, dopo Pitti uomo 77 e Pitti Woman Precollection, dal 21 al 23 gennaio 2010, la Fortezza da Basso di Firenze ospiterà le collezioni autunno-inverno 2010-2011 di Pitti immagine Bimbo, dedicate appunto agli under 14.

Sette sezioni (Pitti Bimbo, Sport Generation, New View, Kid’s design, SuperStreet, EcoEthic e Apartment) distribuite in uno spazio di 47 mila metri quadrati, per un totale di 512 marchi, rappresentati da 422 aziende.

Pitti Bimbo si conferma come il più importante appuntamento internazionale di moda per bambini e teenager – sostiene Agostino Poletto, vice-direttore di Pitti Immagine, l’unico salone che dà una rappresentazione completa dell’universo del childrenswear e una segmentazione precisa dei suoi diversi stili“.

Nuovi nomi come Adidas, Desigual e Notify e presentazioni speciali di griffe come Junior di Jean-Paul Gaultier, Paul Smith Kids, e la nuova collezione di John Galliano. Pitti immagine Bimbo è la più importante vetrina di moda per bambini a livello internazionale.

Ma la novità che – purtroppo- distinguerà questa edizione dalle altre sarà il contributo finanziario per i terremotati di Haiti, che l’azienda campana intende versare alla Croce Rossa italiana. L’iniziativa si chiamerà “Help to Haiti” e avrà lo scopo di sostenere le popolazioni terremotate, grazie ai contributi finanziari raccolti in collaborazione con la Croce Rossa Haitiana e la Federazione Internazionale delle Società di Croce Rossa e Mezzaluna Rossa.

Madrina d’eccezione della campagna di sensibilizzazione sarà Simona Ventura, che insieme alla proprietaria del marchio Pitti Bimbo Mena Marano, promuoverà l’iniziativa:  “Non solo come personaggio pubblico, ma soprattutto come mamma, ho voluto garantire il mio sostegno a questa iniziativa per aiutare in particolare i bimbi haitiani, sensibilizzando gli italiani affinché si dimostrino consapevoli e generosi”, ha dichiarato la grintosa conduttrice.

I bambini che sfileranno in passerella indosseranno tra l’altro una t-shirt che porterà la scritta Help to Haiti, la cui vendita sarà devoluta al 100% in sostegno della campagna.

Claudia Fiume