Germania: chiusa una parte dell’aeroporto di Monaco per allarme bomba

Aeroporto di Monaco

L’aeroporto di Monaco, nella Germania meridionale, è stato parzialmente chiuso, poichè un viaggiatore è scappato quando il suo computer portatile ha fatto scattare il rilevatore di esplosivi.

Subito è stato bloccato l’accesso al terminal 2, ed è partita la caccia all’uomo, che era fuggito in una zona ora messa in sicurezza, ha detto la polizia.
Le prime testimonianze dicevano che effettivamente erano state trovate tracce di esplosivo, ma quelle successive non hanno potuto confermare la cosa.

Circa 12 voli, con destinazioni nazionali e internazionali, sono stati messi in attesa, ha riferito un portavoce dello scalo tedesco.
L’aeroporto di Monaco, che si trova circa 30 km a nord-est della città, è il secondo per affluenza di passeggeri in Germania,il settimo in Europa, ed è un importante hub di Lufthansa.

L’episodio è accaduto verso le 15:30, secondo quanto riferito dalla polizia ai media tedeschi.
“Durante un controllo, il rilevatore di esplosivi è scattato a causa di un portatile;  mentre questo stava per essere controllato una seconda volta, l’uomo è scomparso”, ha detto un portavoce della polizia alla rete televisiva tedesca N-tv.

“Non è sicuro al 100% che ci fosse effettivamente dell’esplosivo”, ha riferito il portavoce della polizia federale della Baviera, Berti Habelt.
Un altro rappresentante delle forze dell’ordine ha fatto intendere che l’apparecchio rilevatore potrebbe essere stato sollecitato da prodotti chimici, come i profumi, e che l’uomo potrebbe semplicemente essere stato frettoloso per non perdere l’aereo.

Gli aeroporti in tutto il mondo sono in stato di allerta dopo il fallito attentato sul volo statunitense Amsterdam-Detroit del 25 dicembre.

Ivan Rocchi