‘Baciami ancora’ – canzone record di Jovanotti: riuscirà a superare il romanticismo di Carmen Consoli?

Si intitola ‘Baciami ancora’ il nuovo singolo di Lorenzo Cherubini, meglio conosciuto nel campo musicale come Jovanotti.

Sfornato il 1° gennaio 2010 sul piccolo schermo – in anteprima al Tg5 – il nuovo brano decide di non aspettare un momento: irrompendo, impetuoso, con tutto il suo estremo romanticismo, colpisce da subito al cuore i molti fan del cantautore romano e anche chi, solitamente, vive per altri e differenti generi di musica.

Già dalle prime note appare subito chiaro – per non dire scontato – come queste dolci e coinvolgenti parole renderanno un successo confermato nel tempo anche questo straordinario pezzo di sua produzione.

Infatti ‘Baciami ancora’, oltre a trascinare con le sue intensissime parole idilliache, porta a conoscere la versione più romantica che la musica possa arrivare a concepire, un punto estremo – bellissimo – in cui molte persone si ritroveranno, esprimendo emozioni e ricordi tra i più belli e veri.

La canzone, fungendo anche da colonna sonora al nuovo film di Gabriele Muccino – chiamato anch’esso ‘Baciami ancora’, nelle sale dal prossimo 29 gennaio 2010 – sfida e, soprattutto, cerca di superare in successo e nelle vendite, la fortunata e bellissima melodia di Carmen Consoli, brano-simbolo del primo film ‘L’ultimo bacio’.

Per  ora il riscontro è alquanto positivo: il video del cantante-poeta, solo sul web ha riscontrato mezzo milione di click, nel giro di sole due settimane, su YouTube, riuscendo a posizionarsi immediatamente come numero uno nella classifica dei brani più scaricati da iTunes e altri programmi di vendita online.

Dopo questi sentimentali presupposti, non resta altro che aspettare l’uscita cinematografica del film di Muccino, sperando nel successo ancora più positivo di questa meravigliosa e melodica poesia scritta da Jovanotti e cantata come il secondo capitolo di ‘A te’, sua bellissima canzone – altrettanto unica – che sfiora il più alto punto dell’estremo romanticismo di tutti i tempi.

Valentina Princic