E’ Whitmarsh il nuovo presidente della FOTA

Sarà il team principal della McLaren Martin Whitmarsh il nuovo presidente della FOTA (Formula One Team Association), l’associazione dei team della Formula 1. E’ un comunicato della stessa FOTA ad ufficializzarne l’elezione. L’inglese prende il posto di Luca Cordero di Montezemolo, il cui mandato è scaduto a dicembre. Ad affiancare Whitmarsh ci saranno Stefano Domenicali (Ferrari) come vicepresidente, Chris Horner (Red Bull) che coordinerà il gruppo di lavoro sui regolamenti sportivi e Ross Brawn (Mercedes) che si occuperà -come ha fatto fino ad ora- del gruppo regolamenti tecnici. Invece le attività di sviluppo commerciale saranno gestite dal comitato esecutivo. Tutti gli incarichi hanno durata annuale, e ogni membro della FOTA nomina un rappresentante all’interno del comitato esecutivo e in ogni gruppo di lavoro. Whitmarsh ha chiarito brevemente i suoi obiettivi per il futuro: “Ho intenzione di continuare lo sviluppo delle attività nell’interesse della Formula Uno, in collaborazione con ciascun portatore di interessi.”. L’Associazione dei Team ringrazia infine l’ex presidente Montezemolo “.. per il prezioso e notevole contributo dato alla creazione e allo sviluppo della stessa Fota, così come tutte le altre figure chiave che hanno contribuito notevolmente alla riuscita del progetto. I membri della Fota sono tuttavia ansiosi di lavorare con Martin Whitmarsh per continuare lo sviluppo delle attività di interesse a lungo termine della Formula Uno, in collaborazione con tutti gli altri soggetti”. La FOTA, formatasi a Maranello nel luglio del 2008, ha lo scopo di promuovere lo sviluppo della Formula Uno e salvaguardare la sua immagine e la sua reputazione nel mondo. Rappresenta tutti i team nelle discussioni con la FIA. Il suo obiettivo primario è quello di rinnovare e inserire nuove clausole al Patto della Concordia, il contratto commerciale che regola la F1.

Elaine Tralli