Il crollo di Interet Explorer causa attacchi, lo salverà la patch?

ULTIMO AGGIORNAMENTO 16:28

Impazza il caso Internet Explorer e il browser di Microsoft crolla. Dopo gli annunci dei cyber-attacchi fatti dal Governo tedesco prima, e da quello francese poi, tantissimi utenti si sono decisi ad abbandonare IE e utilizzare un altro browser. Una pubblicità negativa che ha avuto e sta ancora avendo effetti devastanti per il colosso di Redmond che solo in Germania si è visto sfuggire dalle mani qualcosa come 300 mila utenti, passati a Firefox o ad un altro sistema.

Per quanto riguarda il browser Mozilla inoltre, è stata rilasciata la nuova versione di Firefox RC2, contenente la correzione di un bug per la sicurezza che era stato riscontrato nella versione antecedente. Il tutto è scaricabile dal sito PCworld sia per Windows, che per Mac e Linus. Questo è solo un anticipo di ciò che Mozilla ha in serbo. Infatti è prevista per la fine del mese la nuova versione 3.6 che dovrebbe contenere altre importanti novità, privileggiando la sicurezza. Sarà presto avviato un servizio che pubblicherà online i dati di Firefox per intervenire tempestivamente qualora si verificasse un qualsiasi problema.

Anche Opera ha giovato del fenomeno, aumentando del 30% la sua crescita. I siti TheRegister e DownloadSquad hanno pubblicato i dati che testimoniano il crollo del browser targato Microsoft. Tutto questo proprio nel giorno in cui esce la patch per tappare il “buco” creato dagli attacchi cinesi. Anche Google Chrome è stato sicuramente investito dal fenomeno, ma non si hanno ancora dati certi al riguardo. Chissà se a Redmond seguiranno il consiglio di qualcuno, vale a dire distruggere IE e ripartire da zero.

Giuseppe Greco