Livorno: dopo l’addio di Candreva, Cosmi vuole un sostituto

Candreva? Se viene valutato 16 milioni di euro dalla Juventus, è chiaro che perdi un giocatore importante. Candreva, però, nelle ultime settimane era forse psicologicamente nella situazione non ottimale, visto che era quotidianamente bombardato dai media“.
Parole dell’allenatore del Livorno Serse Cosmi, che ha risposto ai cronisti che gli chiedevano di commentare la cessione del centrocampista, già convocato da Lippi in nazionale, alla Juventus.

“Alla sua età era anche giusto dargli questa grande possibilità. È chiaro – ha aggiunto – che questo, per me, è un calciatore che tecnicamente andava già sostituito“.
Il Livorno, al momento, si trova in quattordicesima posizione, con quattro punti di scarto dalla terzultima posizione, che costa la retrocessione in serie B, e che attualmente è occupata dall’Atalanta.

Dopo la sconfitta di sabato 3 a 0 contro il Cagliari, domenica prossima, all’Armando Picchi, i labronici ospiteranno il Napoli di Mazzarri, reduce da una serie impressionante di risultati positivi che, ad oggi, gli sono valsi la quarta piazza.

“È chiaro – ha detto Cosmi a proposito della partita – che gli azzurri inseguono traguardi totalmente diversi dai nostri. Per ottenere i risultati, però, non basta la sola voglia di rivalsa, occorre anche un’idea tattica, il lavoro. E Livorno e Napoli hanno avuto un percorso molto simile, in questo, fermo restando il grande rispetto per i tecnici che hanno preceduto me e Mazzarri in panchina. Le assenze di Lavezzi e Quagliarella? Ci avvantaggiano, ovviamente dal punto di vista tecnico, inutile discuterlo. Il Napoli, però, ha giocatori importanti come Hamsik e Bogliacino, che a volte riescono ad essere anche più pericolosi degli attaccanti. Gli azzurri vanno affrontanti al di là dei 13 risultati utili consecutivi, sappiamo che sono forti ma non imbattibili. Cercheremo di non ripetere gli stessi errori di Cagliari: solo così avremo qualche possibilità di batterli”.