Ansia Derby: -2, Moratti: “Dinho fa paura”. Zambrotta: “L’Inter non molla mai”

Mancano due giorni al tanto atteso derby di Milano. E’ una partita spartiacque che vedrà in caso di vittoria dell’Inter, molto probabilmente la “morte” del campionato, perchè sarebbe davvero difficile fermare la corrazzata nerazzura, ma in caso di vittoria rossonera i giochi si riaprirebbero. Tutti i tesserati delle due squadre avvertono la tensione nell’aria. Sono ormai quasi tutti i giocatori e i dirigenti delle due squadre di Milano ad aver parlato. L’ultimo in ordine cronologico è il patron dell’Inter Moratti che ha dichiarato, visto anche l’ultima partita dell’asso brasiliano: “Dinho fa paura”. Un’ Inter che teme il Milan insomma e che ha paura che questa possa cambiare il destino della squadra di Mourinho ormai alla ricerca dell’ennesima vittoria scudetto.

“E’ il giocatore che fa più paura: inventa calcio, è imprevedibile, è in forma ed è contento. Il Milan va a mille? L’importante è che non siano mille contro 11. – scherza MorattiSarà interessante vedere come concepiscono il calcio due persone di un ottimo livello intellettuale e serie come Leonardo e Mourinho. Vedremo”. Ed infine un piccolo aneddoto su come riesce a riconoscere i tifosi di Inter e Milan: “Li capisco da come salutano per strada: se sono complimenti sono milanisti, se brontolano, sono interisti”. Queste le parole rilasciate al Tg2.

Ieri ha parlato anche il terzino del Milan, Gianluca Zambrotta: “Il Milan è nel momento migliore per affrontare la prima in classifica. Cosa bisogna temere dei nerazzurri? Un po’ tutto – dichiara l’ex Barcelona ai microfoni di Milan ChannelL’Inter è una squadra che in più occasioni ha recuperato la partita al novantesimo minuto, riuscendo poi a vincerla il più delle volte. L’Inter non molla mai, senza dimenticare che ha giocatori che possono risolvere la gara in qualsiasi momento”.

Zambrotta ha speso anche parole d’affetto per il compagno Alessandro Nesta che rischia di saltare il derby ma forse tornerà in Nazionale: “Alessandro sta facendo un bellissimo campionato, è in splendida forma. Speriamo di poterlo recuperare per il derby. La cosa importante è che Alessandro continui a giocare come sta facendo fino alla fine del campionato. Dipenderà poi da lui un eventuale inserimento nella rosa della Nazionale perchè credo che il ct Marcello Lippi gli abbia lasciato le porte aperte”.

Leonardo Bocci