Calcio, Roma – Ranieri sicuro: “Pronti a battere la Juventus”

Claudio Ranieri, 58 anni, tecnico della Roma

Conferenza stampa a Trigoria alla vigilia del match di domani sera tra Juventus e Roma. Il mister giallorosso, Claudio Ranieri, a Roma dalla terza giornata di quest’anno dopo aver passato gli ultimi due anni proprio nel club bianconero (da cui venne esonerato l’anno scorso a due giornate dal termine), non sembra essere in cerca di rivincite ma pensa solo alla propria squadra: “Sia chiaro, non cerco rivalse. Sono un uomo di calcio e so come vanno queste cose, l’esonero fa parte del nostro mestiere. Certo è stato strano sentire Blanc dire che mi ha cacciato perché mi voleva bene: cosa avrebbe fatto se mi avesse voluto male?”

Nonostante la Juve stia attraversando un momento di grande crisi, il tecnico testaccino, che conosce l’ambiente torinese, non si fida dei prossimi avversari: “Visto il momento di grande difficoltà che stanno attraversando, saranno sicuramente pronti e determinati. Anche se in questo momento non hano grande continuità, sono sempre capaci di prestazioni di livello, come è capitato ad esempio nella gara interna contro l’Inter. Domani sera mi aspetto una gara molto vibrante e tesa”.

Ranieri è poi passato a parlare della sua squadra. In queste ore si è parlato spesso di un’ipotesi tridente, ma il mister giallorosso non vuole sbilanciarsi: “Sapete come sono fatto, le scelte definitive le faccio la sera prima della partita. Ad ogni modo siamo in grado di mettere in campo anche le tre punte, la squadra è pronta a supportarle. Domani sera vedrete”.

Venendo alla situazione infortunati, Ranieri ha solo buone notizie: “Al di là delle condizioni di Julio Baptista, che è leggermente affaticato, possiamo finalmente registrare il recupero di Totti, anche se Francesco non potrà essere al 100% della condizione perché non gioca una gara ufficiale da tanto tempo. Anche Mexes è a posto, non ha nessun problema”.

Qual è l’obiettivo per domani sera? “Siamo riusciti a raggiungere la zona Champions, ed ora vogliamo fare di tutto per restarci. La mia squadra non ha buoni ricordi a Torino ed io, da quando alleno, non ho mai battuto la Juventus. Proprio per questo andremo a giocarci la partita al meglio delle nostre possibilità, pronti a battere i bianconeri“.

L’ultima battuta è su Daniele De Rossi, che da molti giornali spagnoli viene dato vicino al Real Madrid. Ranieri è chiarissimo: “Per quanto mi riguarda, non lo venderei neanche se offrissero 80 milioni. Voglio portare la mia Roma il più in alto possibile, e per farlo ho bisogno dei grandi giocatori”.

Pier Francesco Caracciolo