Grande Fratello 10: Gabriele Belli in un’intervista, confessa la sua voglia di avere una famiglia e sposarsi

Gabriele Belli, il transessuale ex concorrente della decima edizione del Grande Fratello, in maniera piuttosto riservata, di tanto in tanto continua a rilasciare interviste anche sul web, dopo l’ultima sua presenza al programma domenicale della D’Urso, durante la quale aveva avuto un duro confronto con la madre e la sorella, che pare non abbiano mai accettato totalmente il suo importante “cambiamento”. Proprio in merito al suo passato e presente sessuale, Gabriele invece si dimostra sempre molto disponibile a parlare e a rispondere alle tante domande sull’argomento, poichè, la sua decisione di partecipare al reality di Canale 5, era legata proprio all’ intenzione di sensibilizzare i telespettatori su un tema così delicato: “Non sono andato per soldi, certo non li disdegno, ma il mio obbiettivo era andare a raccontare una storia”.

Alla domanda sulla sua attuale vita privata, Gabriele manifesta tutta la sua intenzione di metter su famiglia e di sposarsi, come ogni normale coppia di innamorati: “Si, l’idea è quella. E’ comunque una persona per cui io provo un sentimento, ed è importate creare una famiglia. Al Grande Fratello ho giocato, e giocare al Grande Fratello significa lasciarsi alle spalle i familiari come abbiamo ben visto e le persone che ti stanno a cuore, come a me Gabriella, alla quale ho portato rispetto. Ho voglia di dare una famiglia canonica alla mia compagna”.

Relativamente al reality di cui ha preso parte, il ragazzo afferma che rifarebbe esattamente tutto quello che ha fatto, senza alcun pentimento, a parte un piccolo cambiamento nei modi di approcciarsi agli altri inquilini della numerosa casa: “Tornassi dentro con la consapevolezza di oggi, sarei più allegro, spigliato, spiritoso e meno angosciato. Non mi pento però assolutamente di quello che ho fatto”.

Infine, alla domanda relativa a chi potrebbe vincere, secondo lui, il Grande Fratello di quest’anno, Gabriele non si sbilancia, affermando che potenzialmente non dovrebbe esser vinta da nessuno, poichè ognuno sembra essere intrappolato in strani meccanismi che gli impediscono di essere totalmente se stesso, estremizzando ogni piccola situazione che avviene nella Casa.

Emanuela Longo