Vecchi film in televisione: “1997-Fuga da New York”

Questa sera, alle ore 23:35, la terza rete Mediaset trasmetterà il film di fantascienza, del 1981, “1997-Fuga da New York“. La pellicola, interpretata da Kurt Russel, Ernest Borgnine, Lee Van Cleef e Donald Pleasence è, magistralmente, diretta da John Carpenter (“Halloween, la notte delle streghe”). Dello stesso regista, ma del 1996, il sequel del film, “Fuga da Los Angeles”.

1997, New York. L’isola di Manhattan, a causa del progressivo aumento della criminalità, viene barricata e trasformata in un’enorme prigione presidiata da guardie esterne. Jena Plissken (Kurt Russel) è un condannato alla pena capitale trasferito da poco nel carcere di massima sicurezza. Nel frattempo, alcuni terroristi prendono d’assedio l’aereo presidenziale allo scopo di farlo schiantare. Il presidente (Donald Pleasence) viene espulso in una capsula di salvataggio che però si disperde all’interno del penitenziario. Il commissario di polizia (Lee Van Cleef) decide, allora, di mandare Plissken, uomo tutto d’un pezzo e in grado di cavarsela in ogni situazione, a recuperare il presidente: avrà vetiquattro ore di tempo…

John Carpenter: il suo nome è una garanzia quando si parla di cinema horror. Non solo perchè a quel nome è legato il primo capitolo della lunga saga di “Halloween” (attualmente al cinema i primi due remake) ma anche per altri numerosi titoli ugualmente meritevoli (“The fog“, “La cosa“, “Christine, la macchina infernale“,…). Alcuni capolavori del genere, di altrettanto celebri registi sfoggiano tributi al grande Carpenter: dal Quentin Tarantino di “Kill Bill” e “Grindhouse-a prova di morte“, al George A. Romero di “La terra dei morti viventi“. In questo caso Carpenter si dedica alla fantascienza: il risultato è una pellicola adrenalinica e colma d’azione ma anche angosciosa e piena d’inquietudine. Una pellicola che dal genere tanto amato del regista non si discosta di molto!

Si vocifera di un possibile altro sequel in cui la parte di Jena Plissken è affidata a Gerard Butler (il Leonida di “300”). Attendiamo con ansia!

Valentina Carapella