Zlatan Ibrahimovic non è contento: ” Sto giocando male..”

Il bomber svedese di origini slave dopo la dichiarazione : “Uno come Mourinho mancherebbe a tutti, ha una grande personalità, è normale che mi manchi”, si lascia andare anche ad una sonora autocritica che fa pensare:

“Sono una persona realista, e quando gioco male lo dico. E’ vero, la squadra comunque sta vincendo, ma io devo migliorare. Nelle ultime partite non ho giocato bene. So che posso fare meglio e sto lavorando per quello. Il rinnovo di Guardiola? Sono molto felice, è una grande notizia per i tifosi, per me e per la squadra. Non credo che un club come il Barcellona possa perdere un allenatore come Guardiola. Si nota che è stato un giocatore ogni volta che ti spiega qualcosa in campo, perché lo fa in un modo molto chiaro. Anche Mancini è stato un giocatore ma non era una persona che parlava molto. Guardiola è differente sta portando cose nuove, tattiche diverse. Credo che pensi al calcio 24 ore al giorno».

Qualche nostalgico del fuoriclasse svedese potrebbe sognare un suo ritorno in neroazzurro, del resto altre dichiarazioni come questa – “L’Inter mi è entrata di più nel cuore rispetto alla Juventus. All’Inter funzionava tutto, ora voglio sei trofei con la mia nuova squadra” – potrebbero generare visioni di questo tipo.

Ma lo svedese quando lasciò i bianco-neri lo fece in un momento difficile a livello societario e non calcistico, visto che la Juventus in quel periodo era una corazzata di tutto rispetto nonostante le pessime vicissitudini legali relative alla triade; in sostanza i campi della serie B non andavano molto bene per i suoi tacchetti.

Zlatan non da l’idea di essere un romantico, piuttosto un professionista che cerca di trarre il massimo dalla sua carriera come è normale che sia. E se per caso un domani lo rivedremo indossare i colori dell’Inter, non sarà certo per un passionale ritorno di fiamma calcistico.

P.B.