Calcio, Roma – Juve: Toni forse dalla panchina, esordio per Candreva

In casa bianconera e giallorossa oggi è il giorno della verità. A poche ore dal calcio d’inizio di Juve-Roma, i contendenti affilano le armi ed entrambi corrono ai ripari con i vari problemi di formazione che accomunano Ferrara e Ranieri. Nella squadra capitolina torna a disposizione Doni, ma pare che sarà Julio Sergio ad andare fra i pali, forse scaramanticamente visto che all’andata sfoderò una prestazione magistrale al di là della sconfitta. In difesa tutto confermato con l’unica eccezione di Mexes che potrebbe prendere il posto di Burdisso. In settimana si era temuto per le condizioni di De Rossi, ma il riposo precauzionale datogli da Ranieri è servito alla causa e il centrocampista affiancherà Pizarro nella linea mediana. Entrambi però non sono al 100% a causa di leggeri affaticamenti muscolari riscontrati in settimana.

 Ma è il reparto offensivo che dà maggiori grattacapi al tecnico romano. Tutto dipende dalle condizioni di Francesco Totti che non ha ancora i 90 minuti sulle gambe. Con ogni probabilità sfuma l’opportunità di vedere il tridente e Ranieri dovrà essere bravo a giostrare i suoi tre attaccanti durante il match. Non si sa ancora chi saranno i due a partire sin dall’inizio, ma non è escluso che Luca Toni possa partire dalla panchina.

Per quanto riguarda i bianconeri, nonostante Cannavaro e Grygera abbiano subito un intervento al setto nasale in settimana, saranno disponibili per la gara. Con lo squalificato Melo, a centrocampo andranno Marchisio e Sissoko appena tornato dalla Coppa d’Africa. Torna insieme il trio Del Piero-Amauri-Diego dopo la sperimentazione di Ferrara consistente nel Diego “più una sola punta” e a supportare i tre ci sarà Antonio Candreva, all’esordio in maglia bianconera. L’ex-Livorno, tifoso romanista, afferma che sebbene il destino gli abbia giocato questo scherzetto, in caso di gol esulterà comunque.

Le pedine sono schierate, riuscirà Ferrara a scacciare la crisi da Torino e a rimanere a galla? Oppure sarà proprio il suo predecessore Ranieri a decretare il definitivo allontanamento del tecnico bianconero? Stasera questi interrogativi avranno una risposta.

Giuseppe Greco