Juventus: Dino Zoff è dalla parte di Ferrara

Intervenuto ai microfoni di ‘RaiSport’, l’ex portiere e allenatore della Juventus ha detto di approvare la linea adottata dalla dirigenza bianconera che ha deciso di confermare Ferrara. “La società bianconera ha puntato su di lui e credo sia giusto continuare. Vediamo adesso che ha recuperato diversi giocatori come andranno le cose e poi comunque quando c’è una crisi le responsabilità sono di tutti e non solo dell’allenatore”. L’ex ct azzurro ha poi difeso anche Diego e Felipe Melo: “Secondo me non sono stati un flop, per me sono due ottimi giocatori. Si sono trovati una situazione di confusione e hanno pagato anche loro questo periodo no”.

Zoff potrebbe essere un eventuale papabile sostituto del napoletano Ciro Ferrara. Ma nonostante questo mantiene un atteggiamento diplomatico ed obiettivo. Il risultato di Juventus – Roma potrebbe dare le effettive e definitive misure che la società bianconera dovrà prendere nel caso in cui il risultato dovesse parlare di sconfitta.

Molti pensano che non sia l’allenatore il problema della Juventus, ma che il numero degli infortuni così cospicuo sia stato determinante in questa fase pessima della “vecchia signora”. A cosa siano dovuti tutti questi infortuni ancora non è ben chiaro, sappiamo però che una presenza molto importante è stata quella del preparatore atletico Riccardo Agricola che per oltre 20 anni è stato il responsabile del settore medico della Juventus : “A 63 anni disse a Juventus Channelè arrivato il momento di cambiare ritmo, di rallentare il passo e anche se la parola non mi piace tan­to, di andare in pensione. D’altronde è proprio per la mia passione che dopo la specializzazione in psichiatria deci­si di specializzarmi anche in Medicina dello Sport, proprio per poter lavorare, prima o poi, per la Juventus“.

Preparatore che è stato appunto sostituito come altri membri dello staff, che sia questo il reale problema di una Juventus acciaccata oltre misura?

P.B