Una mela al giorno…

…toglie il medico di torno! I ricercatori danesi dicono che mangiare regolarmente mele per un lungo periodo di tempo, permetta di produrre acidi grassi che servono per regolarizzare le condizioni ideali di pH.
Spesso tendiamo ad assumere probiotici (definiti come supplementi alimentari microbici, utili per influenzare la nostra salute) nel tentativo di tenere sotto controllo la flora batterica e rinforzare le difese immunitarie.

Ma a smentire tutto ciò sono proprio i ricercatori che ci fanno notare la possibilità di usare prodotti naturali, proprio la mela per esempio, che contribuisce ad aumentare il numero di batteri “buoni” nell’intestino.
Tali batteri producono una sostanza chimica , il butirrato, importante combustibile per le cellule della parete intestinale. Quindi iniziamo a consumare mele, seguendo il famoso detto popolare e se è possibile consumate anche tanto tè verde, pronto ad aiutare a restare giovani.
Anche perché, come tutti ormai sappiamo bene, è importante seguire una dieta che comprenda un buon quantitativo di frutta.

Alessandra Battistini