Calcio – Juventus-Roma 1-2. La Roma non si ferma più, Totti: “Era destino”

Roma ha vinto. Continuano ancora oggi i festeggiamenti nella Capitale dopo la trionfante vittoria di ieri sera a Torino contro la Juventus. La Roma, che era andata in svantaggio di 1-0 con il gol di Del Piero, è riuscita da grande squadra prima a trovare il pareggio con gol di Totti su rigore e poi a ribaltare il risultato e a vincere nei minuti finali con il grande colpo di testa del terzino norvegese, Riise. Grande gioia per tutti, dai tifosi ai dirigenti, dai giocatori allo staff tecnico, ma soprattutto per Ranieri che si è preso una grande rivincita nei confronti della Signora che lo aveva esonerato l’anno scorso immeritatamente.

TOTTI AL PROPRIO SITO INTERNET

“È stata una vittoria sofferta ma  ottenuta con il cuore: era diverso tempo che non lasciavamo il segno a Torino. Tirare il rigore è stato impegnativo, una vera prova di freddezza e concentrazione, anche perché davanti a Buffon, il portiere numero uno del mondo; mi spiace per la sua espulsione.
Toni stasera è stato sfortunato, spero si riprenda e torni presto in campo.
Battuta la Juventus, ora sotto con il Catania, dobbiamo continuare così anche in Coppa Italia”.

TOTTI a Sky
Francesco cosa si prova dopo una vittoria del genere e dopo aver sfatato il tabù della Juventus a cui non avevi mai segnato?
“Si vede che era destino. Un gol importantissimo che vale tre punti. Siamo contenti e sono contento di aver raggiunto un altro giocatore importante come Signori, ma sono più contento di aver preso i tre punti e aver allungato su una squadra importante come la Juve”.
Cosa ha fatto la differenza in una partita difficile che si era messa male?
“Lo spirito della squadra, un gruppo che è venuto a fare una grande partita e che sta attraversando un grande periodo con un risultato positivo dietro l’altro. Li abbiamo affrontati a viso aperto e abbiamo ottenuto una grande vittoria”.
Difficile entrare a freddo dopo l’infortunio di Toni? Non avevi fatto neanche un minuto di riscaldamento…
“Sono entrato veramente a freddo senza un minuto di riscaldamento, inoltre il campo era pesante e dopo tre settimane che ero fuori è stato complicato. Però con lo spirito giusto e la cattiveria che abbiamo avuto abbiamo meritato questa vittoria”.
Dove può arrivare questa Roma? Siete a -8 dall’Inter e a -2 dal Milan. Domani c’è il derby: non so se domani tiferai per una delle due squadre…
“Sinceramente no. Pensavo più alla nostra partita di oggi e a fare una grande gara come l’abbiamo fatta. Ovviamente quando vinci cerchi sempre le squadre che ti stanno davanti ma oggi non ci penso”.

Leonardo Bocci