Ganluca Vialli possibile sostituto di Ciro Ferrara

La panchina della Juventus sembra in procinto di accogliere una nuova presenza. L’avventura di Ferrara infatti volge inesorabilmente verso un imminente chiusura, e da Vinovo arrivano indiscrezioni sul possibile arrivo di Gianluca Vialli come sostituto ed erede di un tesoro piuttosto misero. La società bianconera è infatti seriamente intenzionata a valutare velocemente quale sia la soluzione migliore per garantire alla Juventus un’abile guida dentro e fuori dal campo.

Ai nomi di Zoff, Michael Laudrup e Gentile un altro nome che interesserebbe ai managers della Vecchia Signora sarebbe proprio quello di Gianluca Vialli che, però, intervenendo da San Siro ai microfoni di Sky Sport ha effettivamente negato di aver avuto contatti con la società bianconera: “Nessuno della società mi ha contattato – ha spiegato l’ex manager del Chelsea – Mi sento solo con Ciro di tanto in tanto per parlare di calcio e di come vanno le cose. Ferrara? Lui ovviamente sta molto giù per questa situazione, però è un ottimista e continua a credere in quello che fa convinto di poter risolvere i problemi della Juve. Se non fosse così, avrebbe già rimesso il proprio mandato nelle mani della società. Se arrivasse una chiamata – ha proseguito Vialli – mi dispiacerebbe molto, anche perché significherebbe che un mio caro amico starebbe per perdere il posto. Sarebbe come andare a letto con la fidanzata del tuo migliore amico. Questo è un momento difficile per la Juventus, però bisogna pensare positivo: c’è ancora la Coppa Italia contro l’Inter e l’Europa League . La Juve può ancora invertire la rotta e chiudere nel migliore dei modi questa stagione”.

Insomma il cambiamento è in atto come avevamo previsto nel caso in cui la Roma avesse superato, per di più in casa, il team juventino. Tutti ormai reclamano la testa di Ciro visto che questi momenti di crisi richiedono sempre un sacrificio, e chi meglio dell’allenatore per placare le ire della tifoseria?