Pagelle di Livorno-Napoli 0-2: Cigarini e Maggio super, Hamsik in ombra

Marek Hamsik

Quindicesimo risultato utile consecutivo per il Napoli di Mazzarri, nonostante le tante assenze con cui si è presentato a Livorno.

La partita. Al 12’ tiro di Hamsik parato senza problemi da De Lucia. Partita poco spettacolare per lunghi tratti. Per assistere a qualcosa di buono bisogna attendere la mezz’ora, quando Lucarelli a due passi dalla porta, di testa mette clamorosamente alto. Poi è Pulzetti, al 35’, a mettere fuori, sempre di testa. Stessa sorta ancora per Lucarelli, quattro minuti più tardi. Al 43’ tiro da fuori area di Mozart, a lato. Il Livorno domina, ma è il Napoli a passare, nel recupero della prima frazione. Mozart perde palla e la regala ad Aronica, che serve Maggio. Il tiro al volo è stupendo e non lascia scampo a De Lucia.

L’occasione per pareggiare arriva ad inizio di ripresa. Bergvold viene abbattuto in area da Pazienza. Rigore battuto da Lucarelli. Tiro centralissimo, parata di De Sanctis. Il pallone finisce ancora tra i piedi di Lucarelli che però spara alto! Il Livorno si demoralizza e allora il Napoli torna a farsi pericoloso, con Denis e Maggio. Assalto finale del Livorno, che sfiora il pari prima con Tavano poi Perticone. E’ il Napoli, però, a trovare il raddoppio. De Lucia para un tiro di Cigarini quando è già fuori area. Viene espulso e in porta va Marchini. Sulla conseguente punizione è lo stesso Cigarini a siglare il 2-0 definitivo. Il Napoli vola al quarto posto in classifica a un solo punto dalla Roma terza. Il Livorno, con questa sconfitta, ha ora soli due punti di vantaggio sul Catania, terz’ultimo.

CHI SALE

Maggio 7,5: Un goal splendido, alla Van Basten. E tante altre iniziative che lo confermano il suo momento magico.

De Sanctis 7,5: Para il rigore calciato malissimo da Lucarelli. Nelle altre occasioni dimostra sempre grande sicurezza.

Cigarini 7,5: Una partita perfetta condita da un gran goal su punzione.

Grava 7: Si conferma un osso durissimo per gli attaccanti avversari. Una certezza per la difesa del Napoli.

Gargano 6,5: Tanti palloni recuperati e tante proiezioni offensive. Un motorino instancabile.

Denis 6,5: Non ha trovato il goal ma è stato un riferimento costante in avanti e quando è servito ha dato una mano anche in difesa.

CHI SCENDE

Hamsik 5: Ha giocato vicino a Denis, come attaccante. Non è la sua posizione e si è visto. Lento e poco concreto, non sembrava lui.

Mozart 5: Aveva giocato discretamente fino all’errore che ha permesso al Napoli di passare in vantaggio. Da lì in poi, la disfatta.

Lucarelli 4,5: Sbaglia il rigore malamente e in maniera ancora più clamorosa sulla respinta del portiere butta la palla in tribuna. Partita completamente da dimenticare. Non ne azzecca una.

Gianni Monaco