Brad e Angelina forse resistono: ma la famiglia Pitt li vorrebbe separati

In queste ultime ore si intensificano le notizie e le smentite, tutte rigorosamente non ufficiali, relative alla situazione sentimentale della coppia d’oro di Hollywood. Tutto questo mentre i diretti interessati continuano ad evitare di lasciare dichiarazioni alla Stampa, per svelare definitivamente l’arcano. 

Che abbiano concordato o già firmato il fatidico super accordo economico di 300 milioni di dollari, dividendosi equamente anche la custodia dei 6 figli, in caso di effettiva separazione, il problema tra Brad e Angelina c’è e si vede.

Sembra infatti che anche la famiglia di Brad Pitt, in particolare nella persona di suo fratello minore Doug, sia concorde nel promuovere la separazione piuttosto che l’unione delle due star del Cinema. I motivi? Intanto il fatto che la Jolie non avrebbe mai preso posto della Aniston nel cuore del clan Pitt, a cominciare, neanche a dirlo, da quello della mamma. La signora Pitt, nonchè suocera di Angelina, infatti non ha mai fatto mistero sulle sue preferenze per l’ex-nuora Jennifer, con la quale non ha di fatto mai interrotto i rapporti, nonostante il figlio si sia ricostruito da anni una nuova vita con Angelina.

Sarebbe quindi proprio questa sotterranea ostilità verso di lei ad aver creato in Angelina la cosiddetta sindrome della nuora  rifiutata e infelice, innescando la reazione di non voler frequentare i Pitt, ovvero  mancando a tutte le occasioni ufficiali di incontro con la famiglia. Durante le ultime feste natalizie, infatti la Jolie si sarebbe rifiutata di passare del tempo con la famiglia di Brad, aprendo di fatto una crisi diplomatica in famiglia.

Secondo Doug  Pitt però i problemi della coppia più celebre del mondo sarebbero ben più gravi. Brad con Angelina sarebbe infelice e la loro unione pare stia mettendo in crisi tutta la famiglia. Proprio in occasione delle ultime feste di Natale, Doug sarebbe perfino volato a New York dal celebre fratello per chiedergli di lasciare Angelina al più presto, riprendenosi la sua dimensione e la sua serenità.

Come tutte le coppie del mondo i due attori stanno passando un momento di vera crisi, che dovranno risolvere solo tra di loro, pensando soprattutto ai sei bambini che ne osservano l’esempio.

Certo, quando un’intera famiglia si mobilita, anche le cose più sempli si conplicano. Ma non valeva il vecchio detto “Tra moglie e marito, non mettere il dito?”

Paola Ganci