Buon compleanno, Heather! I cinquant’anni della “Disco bambina”

Negli anni Ottanta conquistò gli italiani con balli acrobatici, sigle scacciapensieri come “Cicale” e un sorriso inconfondibile. Heather Parisi, mix di energia, talento e simpatia, compie 50 anni il 27 gennaio, lontano dai riflettori, concentrata sull’imminente nuova maternità. Le indiscrezioni danno la showgirl simbolo della neotelevisione italiana incinta di due gemelli. Lei sul blog non smentisce la notizia, pur difendendo la sua vita privata con le unghie e con i denti. «Sto vivendo un momento unico. Magico. Stimolante», scrive in un post di qualche giorno fa. «Capisco il grande interesse per la donna matura che diventa di nuovo mamma», ammette, ma «una quarantenne di oggi non è nemmeno lontanamente paragonabile a una quarantenne di qualche decennio fa. Quando ho compiuto 40 anni non ci credeva nessuno. Io per prima. Me ne sentivo 30. Adesso che di anni ne ho 49 (e non 50! Li compio il 27 gennaio, non ho mai nascosto la mia età) me ne sento almeno dieci di meno!».

Heather nasce a Hollywood. La madre è una ballerina professionista dalle lontane origini italiane (i nonni materni sono di Terravecchia, in provincia di Cosenza). Giovanissima, colleziona i primi riconoscimenti, dal San Francisco Ballet all’American Ballet Theatre di New York. Ma la vera svolta arriva nel 1978, con una vacanza in Italia, prima in Sardegna e poi a Roma. Biondissima, una vera forza della natura, viene notata dal coreografo Franco Miseria, che la presenta a Pippo Baudo. Durante il primo provino, per ricordo dello stesso Baudo «poco convenzionale», improvvisa su due pezzi di Liza Minnelli, fino a salire, scatenata, sulla scrivania di un dirigente Rai. La consacrazione arriva con “Fantastico”, che la vede protagonista di ben cinque edizioni.

Nel 1981 è con Raimondo Vianello e Sandra Mondaini in “Stasera niente di nuovo”, l’anno seguente con Beppe Grillo in “Te la do io l’America”. Nel 1983 balla con Raffaele Paganini nel varietà “Al Paradise”, che vince la “Rosa d’oro di Montreux”, premio internazionale per la televisione. Nel programma canta la sigla “Radiostelle” ed è protagonista di un memorabile can-can insieme a Carla Fracci. In seguito è la star femminile di due edizioni di “Serata d’onore”, show presentato da Baudo, e debutta al cinema con “Grandi Magazzini”. Sarà poi la volta di “Fantastico” e “Fantasticotto”, con Adriano Celentano. E ancora “Stasera mi butto” e “Serata d’onore”.

Nel frattempo Heather scala le classifiche musicali con “Disco bambina”, tormentone che resta in vetta alle classifiche per otto settimane e vince il disco d’oro. Un premio, questo, che arriverà anche per “Crilù” e “Cicale”, altre canzoni di successo rimaste nella memoria collettiva per generazioni. Poi ecco “Ceralacca”, “Dolceamaro” e “Pinocchio”.

Nel 1989 la showgirl approda su Canale 5, dove conduce la serata dei Telegatti insieme a Mike Bongiorno. In seguito affianca Johnny Dorelli in “Finalmente venerdì”. Una parentesi sulla rete spagnola Telecinco ed è di nuovo in Italia per “Bellezze al bagno”, con Giorgio Mastrota.

Il 20 luglio del 1994 nasce Rebecca Jewel, primogenita della showgirl. Ma Heather torna presto in televisione e si dedica anche al teatro (“Letto a tre piazze”, con Zuzzurro e Gaspare) e al cinema (“Sogno di una notte di mezza estate”). Nel 2000 diventa madre per la seconda volta, di Jacqueline Luna. Due anni dopo incide per la seconda volta “Disco bambina” e conduce lo “Zecchino d’oro”. Poi presenta “Domenica in” con Paolo Bonolis e fa la giurata a Miss Italia.

Di recente ha debuttato come sceneggiatrice e regista con il film “Blind Maze – Ragazzi con la pelle sottile” (Labirinto cieco) e con la linea “HPeace”. Nonostante da tempo sia lontana dai riflettori, il pubblico non l’ha scordata: «In tutto questo tempo, lontana dagli schermi televisivi, ho sempre ricevuto tantissime manifestazioni di stima e interesse da parte dei media, ma anche e soprattutto innumerevoli testimonianze d’affetto e ammirazione sincera da parte del mio pubblico».

Maria Elena Tanca