Buone ma pericolose, dite no alle patatine dei fast food

E’ stato dimostrato che all’interno delle ben note catene di fast food viene usato l’olio di semi di mais per effettuare la frittura; forse non sapete che tale olio è uno dei più pericolosi per la nostra salute perchè contiene acidi grassi saturi in elevata quantità, responsabili delle patologie cardiache.
Il problema quindi non sta nelle patatine, ma nel tipo di frittura; se in un adulto possono causare patologie cardiache, avete una vaga idea di che cosa possano combinare nei bambini?

La ricerca effettuata per verificare tutto ciò ha spiegato che l’olio di semi di mais è povero di acidi grassi monoinsaturi di cui abbiamo bisogno, quindi sono causa anche di colesterolo cattivo (LDL). Prendendo un menù al fast food, le patatine rappresenteranno il 20% del pasto, una percentuale fin troppo elevata tenendo sempre presente i rischi che causano tali prodotti.
Dopo aver provato a visitare ben 68 fast food diversi è emerso che 7 su 10 usano olio di mais, ovvero stiamo parlando del 70%. Verrebbe da chiedersi perché ci si ostini ad usare un prodotto che crei problemi, ma la risposta è semplice: finché non si conoscono certi rischi, è impossibile essere preparati e soprattutto essere a conoscenza di ciò che mangiamo. E avere dei clienti che ignorano tali informazioni è sicuramente più facile per i fast food che continuano a lavorare come se nulla fosse.

Alessandra Battistini