Il Brambilla lascia Irene Pivetti

Irene Pivetti stretta al marito Aberto Brambilla

Lei è Irene Pivetti, la più giovane presidentessa della Camera che l’Italia abbia avuto nonché una di quelle donne che, ad un certo punto, hanno svoltato completamente.

L’abbiamo conosciuta con quell’aria da prima della classe mista alla paura di chi teme di non essere all’altezza di un ruolo più grande di sé; schiva, malvestita e con i capelli crespi. Questa era Irene Pivetti quando ha fatto il suo esordio, giovanissima, in politica. Poi una vera e propria folgorazione sulla via di Damasco: Irene conosce un ragazzo che ha dieci anni in meno di lei, è giovanissimo e, probabilmente, la porta a scoprire nuovi lati che lei stessa ignorava della sua persona.

Dopo il matrimonio la svolta radicale: via dalla politica e via da quei terribili tailleur. Un taglio di capelli coraggioso che rende giustizia ai suoi bellissimi zigomi; il piglio resta quello di una donna sicura e intelligente ma la femminilità acquisita (anche se il nuovo look è vagamente aggressivo) diventa un valore aggiunto.

La donna inizia a lavorare in svariati programmi televisivi, sciogliendosi sempre maggiormente al cospetto della macchina da presa. Chi si sarebbe mai aspettato una trasformazione tanto radicale? Probabilmente nemmeno la Pivetti in primis. Invece l’amore quanto spesso ci cambia e ci rende felici, così Irene, grazie al suo Brambilla, è diventata farfalla.
Purtroppo non sempre le cose belle durano in eterno, infatti il giovane consorte di Irene Pivetti, Alberto Brambilla, secondo il settimanale Dipiù sarebbe intenzionato a chiedere la separazione dalla moglie al fine di “voltare pagina” dopo dodici anni di matrimonio.

Alberto Brambilla è anche il manager personale della moglie, probabilmente, anche sul piano lavorativo, se la separazione dovesse divenire realtà per Irene si preannuncia una totale riorganizzazione.
Intanto la donna, che è sempre apparsa molto innamorata del suo Alberto, continua, indefessamente, a lavorare; anche perché Irene Pivetti a casa a crogiolarsi con un disco di Ramazzotti di sottofondo, non ce la vediamo proprio.

I coniugi, per ora continuano a vivere insieme, ma la separazione, in casa, pare essere ormai ufficiale. Irene si è buttata nel lavoro, come assessore al Lavoro presso il Comune di Berceto, in provincia di Parma e come presidente della fondazione onlus “Learn to be free”, per sostenere il diritto allo studio e al lavoro.

Valeria Panzeri