Kristen Stewart si ferisce mentre gira una scena di lap dance

ULTIMO AGGIORNAMENTO 23:28

La regina della “Twilight Saga”, ragazzina timida e innamorata del sul bel vampiro Edward, va incontro ad una vera e propria trasformazione nel suo prossimo film “Welcome to the Rileys”.

Che era un’eclettica lo sapevamo già, avendo già interpretato nella sua carriera un numero considerevole di ruoli dalle caratteristiche più svariate (dal thriller “Panic Room, al film per famiglie “Zathura” fino al capolavoro di Sean Penn “Into the Wild”), ma stavolta Kristen Stewart si calerà nei panni, apparentemente così inadatti ad un visino angelico come il suo, di una ballerina esotica.

E’ proprio la giovane attrice ad ammettere in un’intervista per il sito “E!On line” che non si sentiva affatto pronta a girare scene di spogliarello, e non solo dal punto di vista psicologico… Nell’esercitarsi a fare la lap dance, infatti, l’esile diciannovenne si è procurata diverse escoriazioni alle gambe. “Nel provare il balletto mi sono riempita di ferite. Che male! Ma più lo vedevo, più volevo riuscire nell’esibizione. Era una sensazione un po’ masochistica, ma la cosa bella del mio personaggio è che è non è volgare, né sensuale, ma naturale”.

Il regista Jake Scott ha chiesto alla “Bella” di New Moon di prendere qualche lezione da una vera stripper, ma lei ha ancora remore nel togliersi i vestiti, anche se queste “esercitazioni” si sarebbero tenute in privato, a porte chiuse anche agli altri membri del cast.

Ha aggiunto lui: “Era terrorizzata. Le scene di streap da noi grate hanno avuto come location un vero locale notturno, ed era davvero un ambiente volgare, per questo l’atteggiamento di Kristen è del tutto  comprensibile. Ma lei è stata una grande!”.

L’attrice nel parlare del suo ruolo e del film  al recente “Sundance Film Festival” ci tiene a puntualizzare: “Welcome to the Rileys non è un film sugli spogliarelli, ma ha come obiettivo quello di aprire gli occhi alla gente che si ritrova a corto di alternative”. La trama si incentra infatti sulla figura di un uomo di famiglia fallito che vede nel difficile personaggio interpretato dalla Stewart un surrogato della figlia bisognosa di aiuto.

Domenica Nolè