Maestra, vittima della precarietà, si dà al porno

Michelle Liò, pornostar con passato da maestra

Scuola e precarietà sono ormai un connubio imprescindibile, purtroppo. Avere un posto fisso nel mondo dell’insegnamento è diventato ormai una chimera; contratti di un anno e poi, dopo giugno, l’attesa di una nuova nomina, fatto non certo. Così c’è qualcuno che desiste e cambia il proprio futuro lavorativo intraprendendo attività affini o meno.

Questo è il modo in cui ha agito una maestra del trevigiano, quaranta primavere, un bel contratto da precaria, dieci anni di insegnamento, stanca di questa provante precarietà.
Michela ha proprio svoltato. La sua nuova professione è nel mondo dell’hard.  “Ero stufa di aspettare una supplenza. Però questo non vuol dire che si possano fare certi film solo per soldi. Bisogna esserci portati, bisogna scoprirsi un talento”.
Con il nome d’arte di Michelle Liò ha già girato ben 5 film a luci rosse, 16 ore di sesso a favor di videocamera.
Al sexy shop “De sade” che lancerà nella sua nuova avventura circa il suo passato spiegano: “Una vita da precaria, però. Sbattuta tra istituti scolastici di mezza provincia, da Treviso a Conegliano. Pare che, tra le altre scuole dove ha insegnato, ci siano stati addirittura istituti a conduzione religiosa. Per anni e anni. Senza mai un contratto a tempo indeterminato che le desse serenità”.

Per lei ormai la vita professionale è impostata in questa chiave, anche se quel che è stato ha lasciato una traccia: “Sì, un passato durato 8-10 anni in cui sono stata insegnante di bambini dai 3 agli 11 anni. Mi piaceva e con bimbi e genitori avevo un buon feeling e ottimi riscontri: sono stata una buona maestra”.

Approvazione anche da parte della propria famiglia. Il marito, all’idea proposta dalla consorte, ha risposto entusiasta, offrendo la sua disponibilità per farle da manager. E anche dalla figlia pare non sia giunto alcuno ostacolo.

Si attende ora la “prima”, a San Valentino e intanto Michela, o meglio Michelle, spopola già nel mondo di Facebook.

Valeria Panzeri