“Amici” resoconto puntata odierna (26.01.10 prima parte). Le lacrime di Loredana

L’esito della puntata di domenica sera ha ribaltato quello della prima puntata. Anche gli umori nelle casette sono cambiati: mentre i Bianchi festeggiano una componente dei Blu piange.

Tra i Blu la più turbata dalla sconfitta è Loredana. La cantante siciliana piange e mal sopporta di aver perso ben tre sfide contro Emma.

Racconta la sua vita poco facile, di sentire la mancanza di approvazione nel campo umano e alla domanda di Luca Zanforlin sul suo ultimo pensiero della giornata, Loredana risponde senza indugi: “L’ultimo pensiero è sempre rivolto a Dio”. La cantante mostra un rosario spezzato e racconta all’autore che la sua Fede nasce da quando era bambina: “Pregare mi fa stare bene, trovo nella preghiera le risposte che non so trovare altrove”.

Di tutt’altro stampo le reazioni a caldo della squadra vincente. Emma e Grazia parlano della prova di danza classica e la ballerina cerca e trova conferma dalla compagna che la sua esibizione sia stata migliore rispetto a quella di Borana. La stessa Emma non riesce a nascondere la sua gioia. È  felicissima per le sue performance e dichiara fiera: “ora posso anche uscire!”.

I Bianchi sono ora tutti riuniti intorno al tavolo. Commentano il gran numero di prove vinte e la percentuale schiacciante che ha decretato la loro vittoria. Le loro critiche si concentrano su Rodrigo e Loredana.

La squadra si sposta nel video box  e a commentare è Michele che parla di Rodrigo. Afferma di non vedere in lui una grande presenza scenica, il sottolinea il fatto che sparisca in confronto ad Ambeta.: “Sembrava un ragnetto, fisicamente non ha presenza”.

Stefano rincara la dose parlando delle moltissime sfumature della danza e, per la prima volta, si lancia in una critica ad Alessandra Celentano: “La Celentano non dovrebbe criticare così Grazia, loro sono i nostri preparatori, dovrebbero stare un passo indietro, non usarci come pretesto per mettersi in luce rispetto ad altri insegnanti. Se fosse successo a me, mi sarei ribellato subito”. Il ballerino ha invece buone parole per Michele Villanova: “Villanova cura molti aspetti che altri professori tralasciamo, si vedeva la cura dei particolari nella variazione di Grazia”.

 S. Al.