“Amici” resoconto puntata odierna (26.01.10 seconda parte). Loredana contro Emma

La polemica si concentra sulle due “stelle” di quest’edizione: tra Emma e Loredana è finito l’armistizio che aveva contraddistinto le ultime settimane.

I Bianchi continuano a commentare, è il turno di Emma: “Mi sono spogliata dalle paranoie e mi sono mostrata come un leone. Lei è stata uguale a sempre, sono io che sono stata diversa. Loredana non è invincibile”.

Dall’altra parte Loredana ha un pensiero un po’ diverso: “Emma non è fragile, quando è in difficoltà gioca sul vittimismo. Tutta la settimana ha impietosito con i suoi discorsi su di me. Nessuno mette in discussione che  si sia svegliata, ma se avesse perso avrebbe detto di essere una leonessa o avrebbe continuato a piagnucolare?”. La cantante dei Blu mostra tutta l’insofferenza accumulata nel vedere gli rvm della scorsa settimana: “Lei dice che i professori stanno dalla parte mia. Ma io sono qui per farmi notare, non per dimostrare quanto sono brava rispetto a lei. Solo che questo discorso a lei non conviene, io sono Loredana lei Emma. Non accetto che la polemica e il vittimismo mettano in secondo piano l’arte. Io non ci sto a questo gioco, è un gioco che fa da sola. Nessuno deve far passare peggiori gli altri per apparire migliori. Dimmi la verità Emma!”.

Dalle parole di Loredana traspare il fastidio verso Emma, ma anche la grande delusione per le parole del suo ex insegnante Charlie Rapino: “I suoi discorsi fanno capire come cambiano in fretta le persone. Charlie mi ha dato della ovvia, ha detto che non sono più vera. Lui non ha coerenza, prima ero un diamante grezzo, ora sono ovvia. Io non mi sentivo così, ero spinta prova dopo prova da un senso artistico. Non è onesto ed è poco coerente se mi scredita. La signora Martinez dice che Emma ha fatto una buona prova, non l’ha screditata. Può piacere più lei, posso piacere più io, non importa. Ma Rapino mi ha messo su un piedistallo e ora mi da della falsa. È bello esprimere un gusto…ma facciamolo senza offendere!”.

S. Al.