Calcio: Inter ancora su Baptista

Il lodo Ledesma e’ stato dichiarato inammissibile“. Lo ha detto il legale della Lazio, Giammichele Gentile, in merito all’esito del collegio arbitrale nella sede della Lega Calcio. “Ci hanno dato ragione nel merito – ha aggiunto Gentile -. Hanno riconosciuto che la Lazio si era comportata correttamente”. Lotito dopo aver perso il lodo Pandev si consola trattenendo il centrocampista Ledesma in quel di Roma.

A proposito di Lotito il macedone sentenziò pesantemente: ” È la fine di un incubo. Sono andato via da una persona che mi ha fatto malissimo. Mi dispiace per la Lazio, e peri i tifosi biancoceleste. Lotito e Tare – che sa solo fare le multe – non meritano di guidare una società prestigiosa come questa. Sono stato trattato in maniera vergognosa. Ho sempre dato tutto per la Lazio, ho giocato anche infortunato, con le punture. Ma non potevo parlare. Non è vero – come ha detto Lotito – che hò tirato i remi in barca. Sono deluso anche da Ballardini. È stato troppo scorretto. I compagni? Ho un buon rapporto con loro, ma qualcuno non ha detto una parola in mio favore. il mio sogno è di rimanere a giocare in Italia”.

Dopo la decisione del Collegio Arbitrale, che ha respinto la richiesta di risoluzione del contratto tra Cristian Ledesma (27) e la Lazio, complicando l’affare, l’Inter potrebbe bussare con decisione alla porta della Roma per Julio Baptista (28).

Soprannominato “La Bestia” per il suo massiccio e pesante impatto fisico sul campo, Baptista potrebbe essere un ulteriore rinforzo per il movimento offensivo. Anche se a differenza di Ledesma, che è un giocatore che si occupa non tanto di finalizzare quanto di costruire e creare un raccordo tra centrocampo ed attacco, Baptista possiede attitudini più offensive, e forse per l’Inter era più utile il laziale; non a caso era stato indicato come prima scelta.

Inutile sottolineare che l’Inter è sempre a caccia di stranieri.

P.B.