Londra: bambino di 7 anni raccoglie, da solo, 105.000 sterline per Haiti

E’ successo a Londra: Charlie Simpson e’ un intraprendente bambino inglese di 7 anni dai capelli rossi che vive con la famiglia nel quartiere londinese di Fulham.

Rimasto impressionato dalle immagini trasmesse dalla tv relative del terremoto che ha devastato Haiti, ha deciso d’accordo con i genitori, di fare qualcosa di pratico per aiutare i bambini di Haiti;  ha partorito quindi l’originale idea di percorrere con la sua bici dei giri attorno al South Park di Londra :

Voglio raccogliere soldi per comprare cibo, acqua e tende, quindi farò il maggior numero di giri in bicicletta intorno al parco (spero di riuscire a farne almeno 10!), per favore sponsorizzatemi e tutto il vostro denaro andrà all’Unicef !”


Questo è stato l’appello che ha lanciato utilizzando la piattaforma web “JustGiving“. Il suo obiettivo era quello di raccogliere almeno 500 sterline: ebbene ne ha realizzate 105 mila, perche’ in tanti, tantissimi, hanno risposto al suo appello: così, in pochi giorni, il piccolo, geniale, Charlie ha totalizzato un bel gruzzolo di sterline che va al di la di ogni previsione. Ma non è finita, questa è infatti la stima economica “ad oggi”; sul blog collegato alla raccolta fondi, le donazione continuano come pure i commenti entusiastici per l’iniziativa del bambino che, con i suoi giri in bicicletta e il caschetto in testa, ha commosso la composta Gran Bretagna.

Il fondo Onu che si occupa di assistenza all’infanzia ha definito l’azione di Charlie un’iniziativa di carattere esemplare; il piccolo ha fatto il miracolo: anche Downing Street si e’ mossa rendendo omaggio alla intraprendenza di Charlie dicendosi “sbalordita” dal successo che sua semplice iniziativa sta riscuotendo.
Insomma il piccolo inglesino pel di carota, con questo lampo di altruistico genio, oltre che aver raggiunto alla grande il proprio scopo si è pure assicurato, in un futuro prossimo, l’ingresso a pieno titolo nel mondo dell’alta finanza.

Valeria Panzeri