Tiger Woods riceve una visita dalla moglie Elin Nordegren

Tiger Woods e la moglie felici prima della tempesta

Non si erano più visti da quando i ripetuti tradimenti di lui sono diventati di dominio pubblico, ma ecco che Tiger Woods ha finalmente ricevuto una visita dalla moglie Elin Nordegren che è andata a trovarlo nella clinica in cui sta completando la sua terapia di disintossicazione dal sesso.

Secondo un report, il campione di golf avrebbe trascorso cinque giorni con la consorte nella struttura Gentle Path di Pine Grove a Hattiesburg nel Mississippi, essendo questa parte fondamentale prevista dal programma di recupero.

Elin è stata scortata da una nutrita squadra di guardie del corpo per assicurarsi di non essere intercettata da alcun paparazzo.

Sembrerebbe quindi che Tiger non finirà in un’aula di tribunale per divorziare. Una persona vicina alla coppia avrebbe rivelato: “Il matrimonio non è finito. Entrambi vogliono provare a salvarlo”.

Sarebbe questa un’ottima notizia per il numero 1 del golf mondiale che a partire dal furioso litigio avvenuto nel giardino di casa lo scorso 27 novembre, quando inseguito dalla moglie imbestialita per il presunto tradimento è finito contro un albero, è caduto un baratro e non ha mai smesso di precipitare inesorabilmente verso il fondo: prima le amanti che sono spuntate come fiori, poi l’allontanamento dai campi di gioco; non dimentichiamo le ingenti perdite economiche dovute all’abbandono degli sponsor, quindi il ricovero nel centro di recupero per “malati di sesso”.

Il periodo programmato per la “riabilitazione” era di sei settimane, quindi Tiger, ricoveratosi il 15 gennaio, ha ancora un po’ di strada da percorrere prima di poter tornare alla vita normale, nella speranza che un campione come lui riesca a rimettersi sulla retta via.

Domenica Nolè