“Amici” resoconto puntata odierna (27.01.2010 terza parte). Elena e i “balletti hot”

 

Il maestro Garofalo continua nello stilare la pagella dei ballerini della scuola. Dopo aver esaminato la sezione uomini, da i voti alle donne. Il coreografo si concentra in particolare sulle performance di Elena e le consiglia di cimentarsi nelle sue coreografie, ma alla ballerina lo “stile hot” di Garofalo proprio non piace.

Il coreografo parte da Grazia. Nota che i miglioramenti fatti in sala con lui sono andati persi. Vede, da quando lei lavora con Villanova grandi peggioramenti, anche in ballo classico.

Sottolinea la sua mancanza di dolcezza e la qualità di adattarsi a tutto che invece non manca in Borana. La ballerina albanese ha l’abilità di adattarsi a diversi tipi di coreografie e stili: “Mi piace la sua testa. In scena si trasforma, lei da molto di più sul palco. Ha leggerezza fisica a mentale soprattutto rispetto a Grazia. Ha meno forza, ma la avrà crescendo, facendo esperienza. Esegue tutto”. Borana si è messa in gioco nelle sue coreografie ed è migliorata, cosa che non ha fatto Elena.

È proprio alla voce Elena che la “pagella” di Garofalo si fa più critica: “Elena quando l’ho vista da casa lo trovata molto carina. In questo percorso lei è partita a razzo. Ora che gli altri sono migliorati però lei è scesa. Si è perso l’impatto iniziale che dava. Forse è meglio partire piano che non fare come ha fatto lei. Non è più esplosiva, neanche in Steve, credo sia bloccata da fattori esterni, mi dispiace per lei”. Il maestro ha però un consiglio per la ballerina, che ha ancora l’occasione di recuperare: “Se vuole risalire, Elena deve fare le mie coreografie”.

Dunque per Garofalo la classifica è: 1.Stefano, 2. Michele, 3.Borana, 4.Elena e Rodrigo, 5. Grazia.

Vediamo infine che Elena  risponde alla parole di Marco Garofalo: “Ha detto cose che non condivido, mi vede spenta perché non faccio le sue. Ma io ora posso scegliere. Se non faccio le sue coreografie è perché non mi piacciono. Sono la prima a dire che un danzatrice deve essere tale a 360°”. Ad Elena non va giù di passare per una bigotta: “non vorrei criticare, passare per la limitata ma mi vergognavo a fare certe cose. Ora mi vede spenta e ci tiene che faccia le sue coreografie. Prima mi aveva detto che ero un’esecutrice e ora mi vuole? Mi è dispiaciuto che un coreografo che lavora da tanto in tv, abbia detto che in me, oltre al passo, non vede nulla. Io credo di emozionare. Non tutti, ma qualcuno si”.

La ballerina comunque ha capito il gioco e chiude la puntata con un mezzo passo indietro: “Ora posso scegliere, fino a quando vedrò cose che non mi rispecchiano non le farò. Ma già ho fatto le sue coreografie con gli stivali di pelle e il frustino. Qualcuno se lo è dimenticato? Magari presto sceglierò di farle ancora!”.

S. Al.