Calcio, Palermo – Miccoli si scusa:”Non vado via”, Tedesco dice addio

Dalla partita contro il Napoli sino a domenica scorsa, a Palermo ha tenuto banco una specie di “caso Miccoli” che ha riguardato l’atteggiamento dell’attaccante dal momento in cui ha sbagliato il rigore in poi. Le voci si sono allargate quando in Coppa Italia la fascia di capitano dei rosanero è stata indossata da Liverani. A stemperare i toni e mettere definitivamente fine alla vicenda ci ha pensato Fabrizio Miccoli stesso. L’attaccante salentino ha avuto occasione di tornare a Lisbona in occasione della partita di beneficienza per Haiti e nell’esprimere contentezza per i suoi trascorsi portoghesi ha anche chiarito la vicenda sulla sua attuale squadra:”L’accoglienza che i tifosi del Palermo mi hanno riservato domenica contro la Fiorentina mi rende orgoglioso, non ho mai pensato di voler andare via come è stato scritto sui giornali. A Napoli dopo la sostituzione ho sbagliato ad andare direttamente negli spogliatoi, c’era l’amarezza di aver fallito il rigore, ma ho chiesto scusa a tutti, ho chiarito anche con il mister e la dirigenza e non c’è nessun problema.”

Tutto sistemato quindi e tifosi rosanero che possono continuare a godersi il loro leader. Stemperata anche la “tensione” per la fascia di capitano:”A Roma sono stato io a lasciare la fascia a Fabio (Liverani)  perché quello era il suo stadio. Qualcuno ha detto che domenica con la Fiorentina, l’abbraccio a Rossi era di pura retorica e questo non è vero. L’ho fatto con affetto.” I supporters siciliani dovranno però dire addio ad un giocatore che a Palermo è un simbolo: Giovanni Tedesco. Il centrocampista ha espresso l’intenzione di appendere le scarpe al chiodo al termine di questa stagione. Felice di concludere con la maglia della sua città, Tedesco potrebbe organizzare una partita di addio e per il suo futuro potrebbero profilarsi incarichi dirigenziali a livello di settore giovanile.

Il Palermo sta attraversando un ottimo periodo di forma e la corsa alla Champions League avrà come prossima tappa Bari. I tifosi palermitani non potranno esserci in quanto l’Osservatorio ha vietato la trasferta vista l’accesa rivalità tra i due club, ma la mentalità dei ragazzi di Rossi sarà improntata al raggiungimento del massimo risultato e Miccoli, tifoso leccese doc, già dichiara di non vedere l’ora di segnare un gol in quello che per lui è come un derby.

Giuseppe Greco