Formula 1, Schumacher confessa: “Ho ancora la Ferrari nel cuore”

Michael Schumacher, 41 anni

“Dovrò stare attento a non andare al box delle Rosse per fare il cambio gomme, altrimenti i ragazzi Ferrari anche con un sole cocente mi monterebbero le gomme da bagnato”. Scherza sul suo passato, Micheal Schumacher: anche se tra qualche giorno inizierà un’avventura su una monoposto diversa, tanti anni passati a Maranello non si possono cancellare:  “Il mio cuore comunque rimarrà sempre un po’ per la Ferrari. Non posso dimenticare il passato da un giorno all’altro”.

Tra pochi giorni Schumi si siederà sulla nuova Mercedes per i primi test di Valencia: “All’inizio credo che non proverò nulla di speciale. Le vere emozioni arriveranno giro dopo giro, quando arriverò a raggiungere il limite con la nuova macchina”.

Ma qual è stato il motivo che ha spinto il pluricampione del mondo a rimettersi in gioco all’età di 41 anni? “Mi ha convinto Ross Brawn. Mi ha telefonato e ci siamo messi subito d’accordo. Non era questione di soldi, ma di divertimento. Semplicemente, voglio di nuovo sedermi su una monoposto di Formula 1. Brawn me lo aveva già chiesto due anni fa e di nuovo l’anno scorso, ma secondo me la situazione del suo team dopo l’uscita della Honda non era tale da poter lottare per le prime posizioni. Devo ammettere che mi sono decisamente sbagliato”.

In pista si troverà a battagliare contro il suo vecchio amico Felipe Massa, con cui ha anche condiviso il box della Rossa per un anno: “Per me Felipe è quasi come un fratello minore. Farò il tifo per lui, ma in gara cercherò di batterlo con tutte le mie forze. D’altra parte ho già gareggiato contro un vero fratello minore, un certo Ralf…”.

Perché Schumi ha deciso di firmare un contratto di 3 anni? “All’inizio non ero d’accordo, l’idea è stata del team. È?bello che la Mercedes abbia fiducia in me e mi dia la possibilità di correre per tre stagioni. Ma non è detto che dopo tre anni debba essere finita”.

Pier Francesco Caracciolo