“Amici” resoconto puntata odierna (28.01.2010 prima parte). Tensioni tra i Bianchi

Dopo l’allegria di vecchietti di Maria, inizia l’odierna striscia dedicata ai giovanotti di Amici. Un day time caratterizzato dall’arrivo nelle casette del kit per la sfida di domenica sera. Un kit a metà, a dire il vero, visto che la puntata si concentra sulle discussioni che animano i Bianchi, in difficoltà nello spartirsi i brani.

Domenica prossima vedremo la terza sfida del serale e nelle casette dei ragazzi iniziano i primi tremori dati dalla paura di uscire. Questo accade specie tra i Bianchi che, forse memori dal tradizionale ping-pong di vittorie tra una squadra e l’altra, si lasciano condizionare da tale paura nelle assegnazioni dei brani.

Ma partiamo dai brani. Questa settimana il kit comprende, oltre la prova prof. su Diamante saltata la scorsa settimana, la sfida tra gli inediti di Emma e Matteo e altri quattro brani.

Subito dopo l’ascolto di questi, i ragazzi della squadra bianca iniziano la “spartizione”, ma fin da subito si capisce che questa sarà alquanto problematica. Nella confusione delle voci, si capisce che: Stefanino vuole cantare Avrai, Emma vuole fare Minuetto, Pierdavide forse le vorrebbe fare entrambe. Nella discussione si intromettono i ballerini che, giustamente, dicono di aver diritto di parola perché un’eventuale sconfitta della squadra potrebbe comportare l’uscita di uno di loro.

Emma motiva la sua scelta, Minuetto è la naturale prosecuzione di Gli uomini non cambiano, ed è una canzone da donna, inoltre, la sceglierà sicuramente Loredana.

Pierdavide vorrebbe cantare Avrai, ma dice che se le scelte della squadra saranno altre per lui non ci saranno problemi. Stefanino insiste nel voler cantare Avrai. Il cantante afferma che esibirsi solo su Diamante non gli sta bene, se deve uscire vuole farlo mantenendo la sua artisticità. Grazia parla della necessità di mettersi a servizio della squadra e ricorda ai compagni che, se non fosse uscita la prova prof. domenica, lei non avrebbe ballato.