Calcio, Totti: ” La nostra forza è la Roma dei romani”

E’ un Francesco Totti  entusiasta quello che parla della Roma nell’intervista rilasciata al Corriere dello Sport-Stadio:

Abbiamo ripreso la marcia spediti sia in Campionato che in Coppa Italia e ora comincia un ciclo di partite molto importante. Dovremo farci trovare pronti con tutta la rosa a disposizione. Purtroppo c’è stato l’infortunio di Luca(Toni) che ci penalizzerà per un pò di tempo. Spero che torni presto, già vedo nei suoi occhi la voglia di recuperare in fretta. Quello di Toni è stato un acquisto azzeccato, peccato non averlo avuto a disposizione prima. Ho sempre detto che il nostro gruppo è formato da uomini veri e professionisti seri, al quale, nel tempo, si sono aggiunti tanti colleghi che si sono inseriti alla grande a livello umano perchè quelli della vecchia guardia si sono sempre messi a disposizione dei nuovi. Credo che questa rinascita sia dovuta alla compattezza del nostro gruppo storico che ci ha fatto sempre ripartire da situazioni negative che abbiamo trasformato in positive.

Non mi piace fare esempi, ma faccio un’eccezione. John Riise è il giocatore del momento, eppure quando è arrivato è stato messo in discussione dal punto di vista fisico e tecnico, sembrava quasi che non potesse giocare al calcio.

Le persone che parlano bene a microfoni aperti e poi parlano male dietro non mi sono mai piaciute ma, ormai, sono quasi tutte smascherate. Concordo con quello che ha detto il nostro presidente, il segreto è la Roma dei romani. Noi che facciamo parte del gruppo storico, assieme alla proprietà, a Bruno Conti e Daniele Pradè, abbiamo sempre messo la faccia nei momenti meno belli, sempre in difesa della nostra Roma. Tanti si prendono i meriti del successo di questo periodo, ma credo che appartengano a chi lavora quotidianamente e nell’ombra.

Sabato scorso abbiamo ottenuto una vittoria con il cuore e con la voglia di crederci fino alla fine. Sono le caratteristiche che ci ha trasmesso Ranieri, un allenatore che conosce perfettamente il carattere e la passionalità dei nostri tifosi perchè lui è tifoso quanto loro. Non ho mai segnato a Torino con la Juve, è stata una sensazione unica.

Il capitano giallorosso parla poi anche della sfida di domenica contro il Siena, gara che nel girone d’andata diede il via all’era Ranieri nella Roma: “ Domenica affronteremo il Siena che, nonostante l’ultimo posto, è una squadra allenata da un tecnico che fa giocare bene le proprie squadre, basti pensare alla partita contro l’Inter. Ora alla guida della società c’è Massimo Mezzaroma che ricordo con affetto quando era alla Roma e si occupava del settore giovanile. Il nuovo presidente trasmetterà alla squadra la voglia di far bene nello stadio della sua città. Dovremo stare molto attenti per portare a casa il miglior risultato possibile”.

 

Antonio Pellegrino