Carling Cup: sfuma la finale per Mancini

Coppa di Lega amara per il Mancio, che esce dalla competizione in semifinale per mano dei “cugini” del Manchester United. Tre a uno il risultato finale a favore dei Red Devils (all’andata finì 2-1 per il City) di Sir Alex Ferguson, che alla vigilia non ci ha pensato due volte a provocare i Citizens: “Chiacchiere e basta, vogliono dominare il mondo, vedremo cosa faranno”. Le polemiche innescate dallo scozzese hanno alimentato il clima rovente che si è visto in campo, tra duelli sia verbali che fisici.

La partita: il primo tempo è nervoso, povero di occasioni da gol, e si chiude a reti inviolate. Nella ripresa, lo spettacolo ha inizio: Scholes al 51’ risolve una mischia furibonda e porta in vantaggio lo United. Al 71’ raddoppio di Carrick su assist di Fletcher; due minuti dopo, Rooney si divora il terzo gol. Ma il City, proprio quando è sull’orlo del baratro, tira fuori l’orgoglio e accorcia le distanze con il solito Carlitos Tevez, già autore di una doppietta all’andata. L’argentino segna di polpaccio al 76’ su un cross dello scatenato Bellamy. Il portiere Given, con due prodezze, tiene il City a galla, ma proprio quando lo spettro dei supplementari si è quasi del tutto concretizzato, arriva la beffarda testa di Rooney che sorprende Given al 92’. Festeggia l’Old Trafford. Ora lo United affronterà in finale a Wembley l’Aston Villa il prossimo 28 febbraio.

Giocati in serata anche quattro recuperi di campionato: vola il Chelsea di Ancelotti, che sconfigge 3-0 il Birmingham e torna in testa alla classifica superando proprio il Manchester United. I Blues, trascinati dai gol di Malouda e Lampard (doppietta) hanno anche una gara in meno rispetto ai Red Devils. Dopo Ancelotti (51 punti) e Ferguson (50), in classifica troviamo Arsene Wenger e il suo Arsenal (a quota 49), che non riescono ad andare oltre lo 0-0 in casa dell’Aston Villa. Le altre due partite della serata: Blackburn-Wigan 2-1; Everton-Sunderland 2-0.

Miro Santoro

?