Home Tempi Postmoderni Scienze

Ecco il tanto atteso Google Chrome 4.0, la lotta dei browser continua

CONDIVIDI

Con Internet Explorer ritirato in attesa di miglior fortuna e il nuovo Firefox 3.6 pronto a fare la parte del leone nel mondo dei browser, ecco arrivare l’altro, atteso, concorrente. Google ha rilasciato nelle ultime ore la versione 4.0 del suo browser Chrome. Con tante correzioni e tante funzionalità in più, la versione 4.0 di Google Chrome si propone come principale avversario di Mozilla Firefox. La versione beta rilasciata qualche tempo fa ha dato risultati positivi e adesso il programma è completo. Purtroppo, mentre la versione beta era disponibile per tutti i sistemi operativi, questa nuova 4.0 sarà utilizzabile solo per Windows Xp, Vista e 7.

Alcuni dei punti a favore di questo nuovo aggiornamento sono  la correzione di ben 13 falle di sicurezza (che comunque non azzerano il rischio) e la presenza della funzione Sync Bookmark che permette di sincronizzare i preferiti impostati su più sistemi. Grazie a questa implementazione, potremo aggiungere in modo automatico i nuovi segnalibri, caricati su una singola postazione di lavoro, anche su altri sistemi collegati in rete. Inoltre, cosa che non accadeva nella beta version, abbiamo il supporto ai plug in. In linea con il suo avversario Mozilla, Google ha già pronti 1500 programmi attivabili per personalizzare al massimo il proprio browser.

Ma ovviamente è sempre la sicurezza il punto in cui battere maggiormente. Chrome 4.0 supporta un nuovo tool chiamato Strict Transport Security che connette il browser  con il protocollo HTTPS ovvero il protocollo di sicurezza che si usa nelle transazioni con carta di credito. Questo per rafforzare le difese. Difese che vengono preservate grazie anche a XSS auditor che scongiura attacchi di tipo cross-site scripting. Quest ultimo tipo di attacco è molto pericoloso in quanto può fornire agli hacker i nostri username e password qualora li lasciassimo per entrare in un qualsiasi sito.

Giorno dopo giorno, mattoncino dopo mattoncino, pare che Internet Explorer abbandonerà presto il ruolo di re dei browser. I contendenti sono davvero troppi e con troppe credenziali in più, al momento.

Giuseppe Greco