“Uomini e donne”, resoconto puntata odierna (28.01.10 terza parte). Trono over: lo studio diventa un “dance floor”!

Rosa e Rosetta sono nuovamente in studio per commentare e seguire le gesta dei corteggiatori “over”.

Lo studio per pochi minuti si è trasformato in un vero e proprio “dance floor”: gli over si sono scatenati sulle note di “I’ve got a feeling” dei Black eyed peas, gridando e battendo le mani; Gianni ha addirittura iniziato a distribuire cappellini e si è dato al lancio di coriandoli.
Intanto Rosetta lamentava il furto di quel cannolo lungo arrivato in trasmissione, imprecando a piena voce contro il cameraman, reo di averlo fatto sparire (e che però si è rifatto, portandole prontamente dei dolci).

Mentre veniva organizzato da Annalisa un comitato per la liberazione di Carlo Alberto, il play boy della Versilia è tornato dall’esterna con Miresa.
Adriano ha lusingato Maria (Dopo averti vista sono andato a confessarmi!), prima di presentarsi: “Io sono vedovo da 5 anni e sono morto 5 anni fa – ha esordito, visibilmente commosso – ma oggi sono qui e ho voglia di vivere. Grazie a questa trasmissione che mi ha dato la carica sono qui per cercare una persona con cui affrontare assieme l’avvenire”.

Adriano ha quindi chiesto, con la voce quasi strozzata dall’emozione, di poter suonare il pianoforte (“Ho fatto il pianista fino a quando mi sono sposato; poi ho cambiato mestiere, ma questo lo porto nel cuore”) ed ha eseguito un ballabile, invitando sul palco chiunque se la sentisse di danzare: non sarà certamente un ragazzino, ma vi garantiamo che con le mani (“Purtroppo non sono più quelle di una volta…”) il signor Adriano ci sa ancora fare.

GB