“Amici” resoconto puntata odierna (29.01.2010 seconda parte). Parole poco educate

Emma, dal video box, replica alla critiche di Loretta Martinez che le ha dato della finta e costruita. Intanto dalla casetta dei Bianchi giungono le repliche: da loro regna l’armonia e nessuno si impone sugli altri, ma Enrico ne ha anche per la Di Michele…alla faccia della tanto decantata edizione “educata”.

“Prima criticava Loredana, ora che è la sua insegnante dice che ‘spacca il cuore alla gente’. Le stesse cose le ha già fatte con Enrico, anzi, se lei ha voce in capitolo, anzi in paragrafo, in questa commissione è solo merito di Enrico. Questa donna ha bisogno di uno psicologo bravo”.

Stefanino, dalla sua, ritiene che l’esito della sfida dipenderà da come la cantante Blu interpreterà e ne sottolinea la tendenza ad esagerare: “Domenica era sopra le righe. Io punterò sull’interpretazione, peserò ogni parola che dirò”.

I cantanti della squadra Bianca sfottono velatamente gli avversari. Si dicono stupiti dal fatto che Enrico non abbia scelto Avrai e commentano il brano in più di Loredana dicendo che domenica: “Lei farà il concerto, anzi, forse avrebbe voluto anche ballare Sherazade!”

Nonostante le polemiche (qui), i Bianchi affermano di provare a fare una divisione equa cosa che, secondo loro, i Blu non fanno.

Arriva prontamente la smentita dalla squadra avversaria. Loredana ed Enrico, dal video box, commentano le parole degli “Amici”. Il cantante toscano precisa: “Se si è creata questa competizione Emma e Loredana, non vuol dire che Loredana sia la prima donna del nostro gruppo. Se abbiamo diviso i brani così è perché io l’ho voluto. Preferisco fare meno cose, ma farle ma bene. L’inedito è per me molto impegnativo. Per questo non ho voluto altri brani.

Hanno sbagliato a giudicare, sono amici, ma dovrebbero sapere che non mi faccio mettere i piedi in testa. Qui non ci sono capi. Se lei canta tre volte non vuol dire che è il capo. Finché ci sarò io, queste cose non succederanno. Emma deve capire che nessuno vince sempre, non dovrebbe esaltarsi così”. Il sanguigno cantante, approfitta dell’occasione per replicare nuovamente alle parole di Grazia Di Michele. E lo fa senza smorzare i toni: “Ho detto che beve le birre? L’umorismo aiuta a vivere. Grazia non penso sia un’alcolizzata. E se ho detto che ha perso contro il cantautorato italiano non l’ho fatto per offendere ma per dire che non ci sono paragoni da fare. Sbaglio, va bene, ma non bastano i miei sbagli per dire che ho dei limiti. Qui non sono in gara, quella ci sarà fuori con la vendita di cd. Prima mi apprezzavi e ora parli così, ma pensa alla figura di merda che hai fatto a Sanremo!”.

S. Al.