Basket NBA: Gallinari batte Bargnani, ma il “derby” va ancora ai Raptors

Il secondo confronto stagionale tra New York Knicks e Toronto Raptors resterà probabilmente negli annali della pallacanestro nostrana: per la prima volta nella storia, un match del campionato NBA ha registrato la contemporanea presenza sul parquet di tre cestisti provenienti dal Belpaese. In occasione del primo “derby italiano” disputatosi lo scorso 15 gennaio, infatti, Marco Belinelli fu costretto a disertare la scena per colpa di un virus influenzale.
Non poteva mancare all’evento anche il presidente federale Dino Meneghin, presente al Madison Square Garden di New York, dove i Knicks padroni di casa sono usciti sconfitti 104-106 contro dei Toronto Raptors usciti alla distanza e trascinati dalla coppia Bosh-Turkoglu in serata di grazia.

Dopo il primo quarto – terminato con New York nettamente avanti nel punteggio (34-20) e quasi infallibile nei tiri dal campo – la risalita della franchigia canadese è stata inesorabile, con le sorti della gara in costante equilibrio fino allo sprint finale: a 16″ dal termine è Chris Bosh a regalare a Toronto il canestro della sicurezza, con il newyorkese Harrington che sulla sirena non concretizza il pallone del potenziale pareggio e regala ai Raptors di coach Triano la quarta vittoria consecutiva.
Il migliore azzurro in campo è stato nettamente Danilo Gallinari: il lombardo chiude con 18 punti realizzati, 7 rimbalzi catturati e 3/6 al tiro da 3 in 39 minuti di utilizzo. Meglio di lui in maglia Knicks fanno solo David Lee – 29 punti e 18 rimbalzi per una ennesima doppia doppia – e Al Harrington (20+7). Prestazioni individuali convincenti che però non bastano a coach Mike D’Antoni per trovare il successo di squadra.

Nelle file di Toronto, a quota 27 punti chiudono sia Bosh che il turco Hedo Turkoglu, finalmente tornato ai suoi livelli, mentre per i nostri Bargnani e Belinelli la serata non sarà di certo di quelle da raccontare ai nipotini. Il Mago mette infatti a segno la miseria di 2 punti, pagando un insufficiente 1/9 al tiro; Marco Belinelli termina il match addirittura a zero, con 3 errori dal campo, nonostante una buona intensità difensiva.
Grazie a questa affermazione prosegue la striscia positiva dei Raptors, ben saldi al quinto posto della Eastern Conference con un record 25 partite vinte e 22 perse. Per New York è invece la sconfitta stagionale numero 27, e l’ultimo posto disponibile per la qualificazione ai playoff diventa ancora un pochino più lontano.

Daniele Ciprari