Calcio, Adrian Mutu positivo all’anti-doping anche dopo Fiorentina-Lazio

Non sembra avere fine il periodo nero per Adrian Mutu. L’attaccante romeno della Fiorentina, infatti, nella giornata di oggi è risultato positivo anche ai controlli anti-doping effettuati dopo la partita Fiorentina-Lazio di Coppa Italia della scorsa settimana. Il giocatore, era stato trovato positivo per la prima volta dopo Fiorentina-Bari del dieci gennaio scorso. In entrambe le occasioni, la sostanza vietata trovata nelle urine del giocatore è stata la sibutramina, un riduttore dell’appetito.

Sulla vicenda, il Coni ha emesso un comunicato che ha confermato la nuova positività di Mutu: “Il Coni comunica che, a seguito degli esami eseguiti dal Laboratorio di Roma, è stato accertato un caso di positività. Nel primo campione analizzato, è stata rilevata la presenza di Metaboliti della Sibutramina per Adrian Mutu, tesserato della Federazione Italiana Giuoco Calcio, al controllo in competizione disposto dal Comitato Controlli Antidoping il 20 gennaio 2010 a Firenze, in occasione della gara di Coppa Italia Fiorentina-Lazio”.

Al termine dell’allenamento pomeridiano della Fiorentina, il tecnico Cesare Prandelli è andato subito a colloquio con il presidente Andrea DellaValle ed il suo vice Cognigni. Possibile che il tecnico chieda alla dirigenza viola un ulteriore rinforzo oltre al giovane Seferovic, prelevato oggi dal Grasshopper.

Francesco Mancuso