Calcio, Fiorentina – Parla il medico viola sull’uso dei farmaci, arriva Seferovic

Nell’ambito della bufera-Mutu, trovato positivo ai test antidoping effettuati dopo la gara di Bari, a parlare è stato il medico della Fiorentina, il Dr. Paolo Manetti, che ha voluto fare luce sulla buona condotta della società e dei suoi giocatori in merito all’assunzione di farmaci:”Noi non somministriamo farmaci vietati ai nostri giocatori“. Questa dichiarazione si aggiunge alla serenità, comunque preoccupata, di Adrian Mutu, consapevole di non aver fatto niente.

Tutti i suoi compagni di squadra gli si sono stretti attorno, fermamente convinti che il fatto non sussista. E tra di loro ci sono anche Comotto e Kroldrup, che hanno recuperato e sono al 100% della condizione dopo magagne fisiche. Loro potranno esserci contro il Cagliari. Così come potrà esserci il nuovo acquisto Ljajic che ha ottenuto il transfer. Chi non ci sarà, oltre all’infortunato Zanetti, sarà proprio Mutu. L’attaccante rumeno è stato sospeso in via cautelativa a causa della vicenda doping.

Intanto, la società toscana ha messo a segno un grande colpo di mercato in prospettiva futura. Haris Seferovic è stato il capocannoniere che ha trascinato la sua Svizzera alla vittoria degli ultimi Mondiali under 20. Come si legge da un comunicato dei viola, il giocatore effettuerà le visite lunedì e sarà a tutti gli effetti un giocatore della Fiorentina. Giovanissimo, 18 anni, Seferovic si propone come il futuro del reparto offensivo della squadra di Prandelli.

Giuseppe Greco