Calcio-Sampdoria, tempi duri per Cassano. Del Neri: “Non lo convoco per scelta tecnica, a prescindere dall’infortunio”

Tempi duri per Antonio Cassano alla Sampdoria? Pare proprio di si, dal momento che il suo posto da titolare non sembra più essere così scontato come lo era un tempo.

Nonostante i problemi all’inguine che lo stanno tormentando, costringendolo lontano dal terreno di gioco da qualche partita, il talento di Bari vecchia in questo momento è insidiato dalla concorrenza agguerritissima di Nicola Pozzi, che ha sfruttato al massimo l’assenza del numero novantanove blucerchiato (che oggi si è allenato a parte) per disputare una serie di prestazioni positive che hanno convinto anche il tecnico Luigi Del Neri.

L’allenatore doriano infatti,  in questo momento sembra poter fare a meno di Cassano: “Non lo convocherò, a prescindere dalle condizioni fisiche del giocatore, che attualmente lo costringono ad allenarsi a parte – ha dichiarato Del Neri in conferenza stampa – Spero di non dover tornare più su un discorso trito e ritrito”.

Per il mister friulano, la scelta è da ritenersi puramente tecnica, al di la dei problemi fisici del calciatore: “Si tratta esclusivamente di una scelta tecnico-tattica e in questo momento la coppia composta da Pozzi e Pazzini mi dà ampie garanzie in avanti”.

In effetti l’intesa tra Pozzi e Pazzini si è rivelata subito efficace,  ed entrambi infatti sono andati a segno nella partita di domenica scorsa vinta contro l’Udinese. Dopodomani contro l’Atalanta i due giocheranno ancora insieme: “Sono due prime punte atipiche, entrambi si muovono molto e a Udine lo hanno fatto bene. Quindi, al momento, non intendo cambiare. Cassano verrà convocato quando lo riterrò opportuno”.

Aria di burrasca quindi per Fant’Antonio, sul quale negli ultimi giorni si sono scatenate alcune voci di mercato che lo vorrebbero lontano dal capoluogo ligure: si parla infatti di un interessamento della Fiorentina, alla ricerca di un sostituto di Mutu dopo la nota vicenda doping che ha colpito il romeno, anche se ci potrebbe essere qualche piccolo ostacolo dettato dal non felice rapporto che il tecnico Prandelli ha avuto con Cassano ai tempi della breve esperienza del tecnico alla Roma.

Senza dimenticare, che Roberto Mancini è da sempre un grande estimatore del barese e potrebbe convincere la dirigenza del Manchester City a fare passi importanti per ingaggiarlo.

Francesco Mancuso